Una delle coppie più seguite delle ultime edizioni del Grande Fratello è sicuramente quella composta da Alessandro Calabrese e Lidia Vella. Chi ha seguito il reality show condotto all'epoca da Alessia Marcuzzi, ricorderà che i due si sono incontrati di nuovo all'interno dell'abitazione più spiata d'Italia, dopo che per un periodo di tempo di erano lasciati.

Gf News: è finita tra Alessandro e Lidia

I due ex fidanzati, quindi, si sono rivisti al GF e in quel contesto hanno capito di essere ancora innamorati profondamente l'uno dell'altro. Le gossip news, infatti, rivelano che nel momento in cui Alessandro e Lidia sono usciti dalla casa di Cinecittà, sono tornati a vivere insieme e per diverso tempo la loro storia d'amore è andata a gonfie vele.

Nelle ultime settimane, però, qualcosa è cambiato: il rapporto tra Alessandro e Lidia si è nuovamente incrinato, ed ecco che è arrivata la notizia della rottura definitiva.

Da circa tre mesi, infatti, Alessandro e Lidia non stanno più insieme: a confermarlo è stata la stessa Lidia in una recente intervista, dove parlando del suo rapporto finito male con Calabrese non è risucita a trattenere le lacrime, affermando di essere ancora innamorata di lui. Un ritorno di fiamma è ancora possibile? A quanto pare la risposta è no!

Alessandro a Uomini e donne: la reazione di Tina

Le ultimissime di gossip di oggi su questa coppia del Grande Fratello, infatti, rivelano che Alessandro ha scelto di voltare completamente pagina e lo ha fatto prendendo parte alla registrazione di Uomini e donne di ieri pomeriggio, dove c'è stato l'ingresso in studio dei nuovi corteggiatori per Sonia Lorenzini.

Ebbene Alessandro ha ammesso di essere rimasto folgorato dalla scheda di presentazione di Sonia e per questo motivo ha scelto di mettersi in gioco per provare a conquistare il suo cuore. La reazione di Tina Cipollari, però, non si è fatta attendere e la storica opinionista di Uomini e donne ha tirato fuori il suo tormentone 'Business', affermando che Alessandro è venuto in trasmissione solo per visibilità