Il nuovo tronista di Uomini e donne trono classico Manuel Vallicella è già nell'occhio del ciclone. Il suo approccio al programma e il suo ruolo, come confermato da lui, sarà molto diverso da come è stato quando corteggiava Ludovica Valli.

Le dichiarazioni di Manuel Vallicella spiazzano tutti

Il bel Manuel ha infatti dichiarato che questa sua partecipazione a Uomini e donne sarà molto diversa dall'ultima volta. Ha voluto chiarire che fino ad ora abbiamo visto la sua parte dolce e sentimentale, ma da adesso invece, nel suo ruolo sarà anche duro. Presto scopriremo cosa intendeva dire [VIDEO] e vedremo come si comporterà con le sue corteggiatrici.

Ed è proprio durante l'ultima registrazione che Manuel ha subito le prime accuse dalle sue corteggiatrici, ecco perché.

Le accuse a Manuel per le sue scelte

Secondo le corteggiatrici, purtroppo Manuel sarebbe "vittima" di un cliché. Osservando la situazione è evidente che le sue scelte, in merito alle corteggiatrici sono tutte identiche. Manuel ha trascorso le esterne con delle ragazze molto simili tra loro, e guarda caso sono tutte tatuate, hanno i capelli scuri e lunghi, altre copie di Ludovica Valli [VIDEO]? Ovviamente la sua decisione mostra solo che questo è il tipo di ragazza che piace a Manuel, ma le accuse non sono finite. Le ragazze si sono infuriate ancora di più con lui, perché è uscito con Alessia. Secondo le rivali, la giovane Alessia sarebbe poco elegante, addirittura l'hanno definita "gretta".

Al contrario, secondo il Vicolo delle News, hanno notato che l'altro tronista, Luca Onestini, ha un comportamento totalmente diverso e hanno iniziato a criticare e a fare paragoni con Manuel. Luca appare più riflessivo e osserva moltissimo le sue corteggiatrici, mentre Manuel sembra non prestare molta attenzione a quello che accade in puntata. Il suo modo di porsi, sta già indisponendo chi si è presentata per lui. Forse è solo un modo di Manuel di porsi, non vuole scoprire troppo le carte? Oppure semplicemente nessuna di loro, ha ancora catturato la sua attenzione.