Questa sera Canale 5 celebra la festività di Pasqua con una programmazione che vede la messa in onda, a partire dalle ore 21:11, del film "La Passione di Cristo [VIDEO]", scritto e diretto dal celebre attore e regista Mel Gibson. Il film, diretto nel 2004 e girato interamente in Italia, più precisamente tra Matera e Cinecittà, ha riscosso notevole successo, ma anche un buon numero di feroci critiche incentrate sull'uso e abuso di scene di violenza e di antisemitismo.

La Passione di Cristo: trama

Mel Gibson diresse questo film mostrando le ultime ore di vita di Gesù Cristo, muovendosi tra i più celebri fatti che ne hanno caratterizzato il tempo trascorso prima della sua morte in croce e della miracolosa risurrezione, tra cui: l'arresto nell'Orto degli Ulivi, il processo presso il Sinedrio e Ponzio Pilato e la flagellazione.

Ma, abbandoniamo un attimo la trama e veniamo ora alle molteplici curiosità che ruotano attorno a questa pellicola.

La Passione di Cristo: 10 curiosità sul film

1) A quanto pare non tutto ciò che accade nei film è finzione. Lo dimostrano gli incidenti capitati a Jim Caviezel, il quale ha più volte raccontato di come alcuni degli avvenimenti messi in scena sul set lo abbiano colpito fisicamente e realmente. Uno di questi, ad esempio, ha riguardato la scena delle frustate, dove l'attore si è realmente ferito alla schiena, riportando una cicatrice; un altro fatto è avvenuto durante la scena della crocifissione, dove Caviezel ha rischiato di andare in ipotermia a causa delle basse temperature. Inoltre, l'attore ha dichiarato di essere stato colpito prima dalla pesante croce che gli è caduta addosso sul set, causandogli la lussazione della spalla, poi da un fulmine.

I migliori video del giorno

2) A proposito di ferite: un'altra curiosità riguarda la scena della flagellazione, dove i truccatori impiegarono circa 10 ore per truccare Caviezel. Nei casi in cui la scena non potesse essere girata, l'attore si era ritrovato anche a dover andare a dormire truccato, affinché il lavoro dei truccatori non andasse sprecato.

3) L'attrice Rosalinda Celentano, che nel film interpreta Satana, ha dovuto seguire una dieta speciale a base solo di riso e fagioli, affinché potesse avere l'aspetto cadaverico e snello richiesto dal suo ruolo.

4) Alcuni membri del cast decisero di convertirsi al Cattolicesimo subito dopo la fine delle riprese: alcuni di loro prima erano addirittura atei.

5) Il regista Mel Gibson compare nel film in molti camei che non lo vedono mai presente interamente, ma solo in alcuni dettagli. Ad esempio, nelle dita che si vedono durante la crocifissione, oppure nei piedi che Maria Maddalena (Monica Bellucci) pulisce nel film. E, ancora, nelle mani con cui Giuda Iscariota lega la corda con la quale poi si impiccherà.

6) Il film venne vietato in alcuni paesi, come il Kuwait e il Bahrain, per i quali Gesù viene considerato solo un profeta e non il figlio di Dio, e in Malesia, dove i biglietti per il film vennero venduti solo nelle chiese cristiane, affinché solo ai cristiani venisse concesso il permesso di vedere il film.

7) Il film "La Passione di Cristo" è considerato il film religioso con il più alto incasso e, in generale, il film che ha incassato di più nella storia per quanto riguarda il box office americano.

8) Nella pellicola compaiono molti attori e attrici italiane. Tra queste, Sergio Rubini, Monica Bellucci e Claudia Gerini.

9) Il film ha incassato a livello internazionale la cifra di 611.899.420 dollari.

10) La pellicola è stata inoltre candidata a tre Oscar (tra cui: Miglior trucco, colonna sonora e fotografia) e ha ottenuto due Nastri d'Argento per: Miglior costumi e scenografia.