In caso di problemi con gli enti locali qualsiasi cittadino può rivolgersi gratuitamente al difensore civico. La puntata de Le Iene del 17 maggio si è occupata della rilevante figura di garanzia. L'avvocato Giuseppe Fortunato ha affermato che si tratta di un soggetto indipendente e imparziale che agisce a favore del cittadini per risolvere abusi, negligenze e omissioni. In buona sostanza il difensore civico è un prezioso punto di riferimento per dirimere le controversie con la pubblica amministrazione. 'Il difensore studia i documenti, li mette in ordine e poi può convocare allo stesso tavolo il cittadino e la pubblica amministrazione'.

Nel servizio curato da Nadia Toffa è stato portato alla ribalta il caso della recente nomina di Carlo Lio a difensore civico della regione Lombardia. La conduttrice televisiva ha evidenziato che nel caso specifico l'incarico è stato affidato ad una persona che ha conseguito come titolo di studio la terza media. La trentasettenne bresciana ha spiegato che per diventare difensore civico è necessario avere un titolo di studio adeguato oltre che un'esperienza professionale almeno triennale. La nomina del consiglio regionale ha scatenato accese polemiche. Il presidente Maroni ha spiegato che la nomina non è di sua competenza: 'Non decide la giunta'.

'Lio ha l'esperienza necessaria per assumere l'incarico'

L'esponente della Lega ha precisato che non sono tutti somari quelli che hanno soltanto la terza media. 'Tutte le mie scelte sono state basate sul merito'. Il presidente della regione Lombardia ha ribadito che la questione era di competenza del consiglio regionale. In seguito Nadia Toffa ha intervista Raffaele Cattaneo (presidente del consiglio regionale) che la persona nominata aveva l'esperienza necessaria per svolgere l'incarico di difensore civico.

A questo punto la 'iena' ha fatto notare che tra i requisiti indispensabili c'è anche un titolo di studio adeguato e di una conoscenza di questioni di diritto ed economia. Il presidente del consiglio regionale ha ribadito che l'esperienza maturata è sufficiente per assumere l'importante incarico. Cattaneo ha assicurato che è stata fatta la comparazione dei curriculum ed ha espresso la massima fiducia in Lio.

'Questa decisione è stata assunta in maniera democratica'.

'Non devo mica vergognarmi per il titolo di studio'

Sulla questione è stato ascoltato il neo difensore civico che ha spiegato di aver ricoperto in passato l'incarico di sindaco ed assessore regionale. 'Una persona mica deve vergognarsi perché ha la terza media'. Il sessantasettenne ha precisato di avere dei collaboratori preparati. L'inviata ha sottolineato che nel curriculum presentato c'era anche un errore di battitura. Nel corso del servizio de Le Iene è stato evidenziato che la Lombardia è l'unica ad avere un difensore civico con la terza media. Da rilevare che Lio assumerà anche gli incarichi di garante dei consumatori, dei pensionati e dei contribuenti.

Da sottolineare che la rilevante figura di garanzia arriva a guadagnare fino a 5000 euro. Il neo difensore civico si insedierà il 18 maggio ma non sono da escludere ricorsi.

Segui la pagina Le Iene
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!