Martedì 16 maggio andrà in onda su Rai 1 la quarta e ultima puntata di 'Maltese- Il romanzo del commissario'. La fiction, che vede Kim Rossi Stuart come protagonista, ha ottenuto molto successo presso il pubblico del piccolo schermo. La prima puntata ha raggiunto il 30% di share e un pubblico di quasi 7 milioni e mezzo di telespettatori. Il secondo episodio, pur avendo ottenuto ascolti molto buoni, ha tenuto 'incollati' allo schermo un minor numero di persone: poco più di 5 milioni e mezzo.

La Rai può dirsi soddisfatta di questo prodotto, che per alcuni versi ricorda 'La Piovra', prodotta tra il 1984 e il 2003.

La mafia, quindi, continua ad essere un argomento vincente nella tv italiana.

Maltese, un eroe fuori dal comune

Dario Maltese, nonostante gli ostacoli che trova lungo il suo percorso, continua ad indagare per arrivare alla verità. I suoi stessi superiori a volte, ad esempio il procuratore capo, sono di ostacolo alle indagini.

Nella Trapani del 1976, infatti, la parola mafia fa ancora molta paura. Alcuni di coloro che dovrebbero combattere l'organizzazione criminale preferiscono chiudere gli occhi o, addirittura, negarne la stessa esistenza.

Maltese, invece, non può tirarsi indietro. Vuole scoprire a tutti i costi i responsabili del delitto del suo migliore amico. Inoltre l'indagine rappresenta per il commissario un occasione di riscatto, non solo verso gli altri ma soprattutto nei confronti di se stesso.

Molti anni prima, dopo lo scandalo che aveva coinvolto il padre, aveva deciso di lasciare la sua città. Ha preferito fuggire, ma era comprensibile data la sua giovane età ai tempi di quel triste evento.

Adesso, invece, è un uomo e non può più scappare dalla verità. Nel terzo e nel quarto episodio vedremo Dario scavare a fondo nel legame che c'è tra mafia e politica.

I soldi della nuova mafia, frutto soprattutto della vendita di eroina, vengono reinvestiti in affari locali, legati alla politica. Nella sua lotta contro la mafia il poliziotto rischia di perdere una persona a lui molto cara. Questo evento muterà il suo modo di agire.

Trama quarto episodio: Maltese 'condannato' a morte

Maltese è ormai giunto alle stesse conclusioni del suo collega e amico Gianni.

Anche la sua vita adesso è in pericolo. Dario è consapevole di ciò ma è proprio questo che gli darà la forza di andare avanti. Il tempo a sua disposizione è poco. Sulla sua testa pende una condanna a morte, morte che potrebbe avvenire da un momento all'altro.

Maltese accelera il ritmo delle indagini, nella speranza di fare in tempo a scoprire tutta la verità. La verità è inoltre legata al passato del poliziotto. Dario rischia quindi la vita, ma non è il solo. Tutti coloro che collaborano con lui sono in pericolo. Si arriverà alla verità?

Segui la nostra pagina Facebook!