Oggi il consiglio di amministrazione della Rai ha approvato la proposta di contratto per fabio fazio, il quale diventerà un volto di Rai Uno impegnandosi a condurre 32 prime serate e altrettante seconde serate.

Fazio guadagnerà 2,8 milioni l'anno

L’agenzia di stampa AdnKronos riferisce che Fazio guadagnerà 2,8 milioni l’anno per un totale di 11,2 milioni in quattro anni. Il conduttore era stato, nei mesi scorsi, molto critico in merito al tetto agli stipendi Rai che il governo aveva intenzione di imporre e in diverse occasioni aveva fatto capire di avere intenzione di lasciare il servizio pubblico.

Per trattenerlo, la Rai gli ha fatto un contratto migliore di quello precedente: infatti, il presentatore incasserà un milione di euro in più all’anno. In realtà la Rai ha cercato di spiegare che l’impegno lavorativo di Fazio sarà maggiore rispetto al passato La proposta di contratto è stata approvata a larga maggioranza, con l'astensione del consigliere Giancarlo Mazzuca e l'assenza del consigliere Carlo Freccero, che ha lasciato la seduta prima del voto: secondo le indiscrezioni, sarebbe stato molto indispettito proprio per le cifre riconosciute a Fazio.

Fazio si sposta su Rai Uno e fa traslocare Bruno Vespa

Secondo quanto riportato del Secolo XIX, Fazio dovrebbe andare in onda la domenica sera in prima serata e il lunedì in seconda riproponendo i suoi storici cavalli di battaglia "Che tempo che fa" e "Che fuori tempo che fa". Di conseguenza, Bruno Vespa potrebbe spostare il suo Porta a Porta al giovedì. Fazio dovrebbe avere come suoi compagni di lavoro Luciana Littizzetto e Nino Frassica: quest'ultimo dovrebbe però limitare il suo impegno al solo appuntamento domenicale, dal momento che sarà impegnato nelle riprese della undicesima serie di Don Matteo e quindi non potrebbe essere in studio durante la settimana.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV

Negli ultimi mesi, in varie occasioni il presentatore ligure si era lamentato molto della discussione riguardante il tetto degli stipendi Rai, sostenendo che il servizio pubblico non lo considerava un valore aggiunto. Nell’ultima puntata di "Che tempo che fa" si era rivolto al suo pubblico dicendo che il suo programma sarebbe continuato pur affermando che, in quel momento, non sapeva ancora dove. Nei giorni successivi si erano diffuse le voci di un interessamento di Urbano Cairo al fine di portarlo a La7, ma alla fine la Rai non ha voluto rinunciare ad uno dei suoi uomini di punta.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto