Dopo il successo di Your Name ed una stagione primaverile ed estiva rivolta agli Anime nei Cinema italiani (Yu Gi Oh! Il lato oscuro delle dimensioni, Oltre le nuvole, Mobile Suit Gundam Thunderbolt: December Sky) debutterà a settembre, precisamente il 19 e 20, "In questo angolo di mondo" (trailer) diretta e scritto da Sunao Katabuchi, il film è basato sul manga omonimo di Fumiyo Kono. Realizzato dallo studio Mappa e prodotto da Genco. La storia segue le vicende di Suzu Urano, una sposa che si trasferisce nella città costiera di Kure, prefettura di Hiroshima. Lì, dovrà tenere duro durante i terribili giorni della 2° Guerra Mondiale con coraggio e determinazione.

Il film solamente in patria ha raccolto oltre 2 milioni di spettatori, un successo di pubblico e critica, inoltre, ha vinto il premio come Animation of the Year al Japan Academy Prize.

La stagione non finisce qua attenzione!

Infatti, il 24 e 25 ottobre, toccherà a "La forma della voce" (trailer) film prodotto dalla Kyoani, uno studio che è una garanzia nel panorama odierno, tratto dal manga "A silent Voice", in Giappone "Koe no Katachi", di Yoshitoki Oima. Il film sarà diretto da Naoki Yamada, già famosa per aver diretto la serie K-On! e tratterà con estrema delicatezza il tema del bullismo e del pentimento in questa pellicola. La storia vedrà l'infanzia di Shoya, un bambino che insieme ai suoi amici si divertirà a fare i dispetti e a bullizzare Shoko Nishimiya, una bambina sorda.

I migliori video del giorno

Presto, Shoya si ritroverà isolato dagli altri per i suoi atteggiamenti, portandolo a diventare un ragazzo schivo e introverso. Un giorno, però, andrà a incontrare Shoko e da quel momento inizierà un nuovo capitolo della sua vita.

Il 14 Novembre, invece, avremo Nerver Ending Man: Hayao Miyazaki, il documentario sulla mente geniale che ha portato sui nostri schermi capolavori dell'animazione del calibro di Nausicaa della Valle del Vento, La Principessa Mononoke, La Citta Incantata, Porco Rosso e molti altri. Un regista della NHK, che lo ha seguito per oltre 10 anni, filmando la sua vita, dal pensionamento al ritorno nel mondo dell'animazione, con i suoi momenti difficili e di rivalsa personale. Un imperdibile documentario, che verrà probabilmente tramandato di generazione in generazione, un vento caldo di passione che è inarrestabile per Miyazaki e si spera, anche per i suoi prossimi lavori.

Per altre notizie sugli anime consultate:

Anime: ecco le serie TV vietate negli altri paesi

Anime: i 13 cattivi più odiati di sempre [VIDEO]