Mario Serpa, ex corteggiatore di Uomini e Donne Trono Gay, scelto da Claudio Sona al termine dell'esperienza nel programma di Maria De Filippi, in queste ultime ore è stato protagonista di uno sfogo piuttosto deciso nei confronti dei concorrenti del Grande Fratello Vip 2. Sembra, infatti, che l'ormai ex fidanzato di Claudio non abbia gradito alcune esternazioni dei protagonisti del reality-show di Canale 5 verso il mondo omosessuale che sarebbero risultate piuttosto discriminatorie.

Ricordiamo che ben prima delle affermazioni di Mario Serpa, erano già state mosse delle critiche da parte dei telespettatori ad alcuni concorrenti del Grande Fratello Vip 2017, "rei" di aver fatto battute o di essersi resi protagonisti di affermazioni tendenti alla discriminazione verso l'omosessualità.

Anche nel corso della terza puntata dello show, trasmessa lunedì 25 settembre, Alfonso Signorini ha chiamato in causa Marco Predolin per una battuta infelice che avrebbe pronunciato contro Cristiano Malgioglio, anche se il conduttore ha prontamente negato quanto affermato dal giornalista, chiedendo che fossero mostrate le immagini "incriminate". Durante la trasmissione, Ilary Blasi ha fatto sapere che in questi giorni la produzione provvederà a recuperare i filmati e che la questione verrà affrontata nel dettaglio prossimamente.

Nel frattempo, però, ad evidenziare ulteriormente i presunti comportamenti scorretti di alcuni gieffini ci ha pensato l'ex corteggiatore di Uomini e Donne con un tweet piuttosto chiaro.

Mario Serpa: "L'omosessualità non è una malattia"

Nella serata del 25 settembre, sul suo profilo Twitter, Mario Serpa ha postato un messaggio piuttosto eloquente e, allo stesso tempo di denuncia, scrivendo: "L'omosessualità non è una malattia, l'omofobia sì". Concludendo il suo intervento, il giovane romano ha invitato tutti coloro che attaccano e discriminano i gay a "curarsi".

Naturalmente lo sfogo dell'ex fidanzato di Claudio Sona è stato sostenuto e condiviso da tutti gli utenti contrari a questa terribile forma di discriminazione, ma ciò che è saltato all'occhio è stato l'hashtag recante proprio la siglia "GF Vip".

Inevitabile, dunque, pensare che il ragazzo abbia voluto denunciare una serie di comportamenti scorretti tenuti dai concorrenti del Grande Fratello Vip 2 verso il mondo omosessuale, riferendosi probabilmente alle varie affermazioni che, in queste settimane, sono finite nel mirino dei telespettatori.

I fan e i follower di Mario Serpa, ed anche il pubblico che segue il reality-show, non solo hanno appoggiato pienamente le parole del ragazzo, ma hanno anche rivolto accorati appelli alla produzione della trasmissione affinché prenda provvedimenti nei confronti di tutti gli inquilini della casa che si stanno macchiando di presunte affermazioni omofobe.

Inoltre, in molti stanno sostenendo che, se lo scorso anno Clemente Russo è stato squalificato, anche in quest'edizione si dovrebbe intervenire con maggiore fermezza, evitando di far passare sotto silenzio comportamenti inadeguati e decisamente poco educativi.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!