Sta per concludersi su Rai 1 la fiction intitolata Sotto copertura - La cattura di Zagaria: infatti, lunedì 6 novembre, andrà in onda la quarta ed ultima puntata. Nel corso della penultima puntata di questa fiction abbiamo visto che l'agente Carlo Caputo (Antonio Folletto) si era infiltrato nell'ambiente dei combattimenti clandestini, riuscendo con l'aiuto della sua squadra a stanare Daniele Turco, l'assassino di Arturo, che viene così arrestato. Quindi ora potrebbe essere la volta buona per catturare il boss che muove i fili dell'organizzazione criminale: il boss Michele Zagaria. La squadra, tuttavia, deve fare i conti con il trasferimento del commissario Michele Romano a Roma, dopo la decisione della pm De Simone, che aveva avuto delle sconcertanti prove della sua presunta connivenza con la camorra.

Visentin al posto di Michele Romano

Nell'ultima puntata di Sotto Copertura 2 del 6 novembre scopriamo che la squadra dei poliziotti anticrimine è ora affidata a Francesco Visentin (Matteo Martari), deciso a portare avanti le indagini per incastrare definitivamente Michele Zagaria (Alessandro Preziosi), il potente boss dei casalesi. Allo stesso tempo, Visentin, e con lui tutta la squadra, nutrono ancora fiducia nei confronti del loro ex superiore, Michele Romano, in quanto ancora convinti della sua buona fede e del suo vero senso della giustizia. Per questo motivo, Visentin, smette di collaborare con la pm De Simone.

Agata uccisa da Nicola?

Intanto, le indagini portano a comprendere che ci sia effettivamente un collegamento tra Agata Farina (Alejandra Onieva) e Michele Zagaria, anche per via della loro forte parentela.

Zagaria ha intanto scoperto che Agata e Nicola hanno tradito la sua fiducia e si convince che non può più temporeggiare nella decisione di eliminare la giovane donna, nonostante si tratti di sua figlia. Il capo dei casalesi ordina quindi allo stesso Nicola di ucciderla mentre quest'ultimo si trova ad un bivio: difendere il suo amore per Agata o restare fedele a Zagaria.

Romano collabora con la squadra di Napoli

Carlo, intanto, riesce a conoscere uno stretto collaboratore di Zagaria: il suo intento è di riuscire a convincerlo a collaborare con la giustizia. Anche Michele Romano, nonostante era stato destinato ad altra sede, decide di non dover rinunciare ai comuni propositi della squadra di Napoli che evidentemente ha ancora bisogno di lui.

Il poliziotto cerca inoltre di dimostrare che le accuse contro di lui sono false, in quanto c'è di mezzo lo stesso Zagaria. A conclusione di questa quarta ed ultima puntata di Sotto Copertura 2, scopriremo se, finalmente, ci sarà l'irruzione dentro il bunker, dove da qualche tempo si è rifugiato Zagaria.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!