Lunedì 22 gennaio andrà in onda la quinta puntata di Romanzo Famigliare. La fiction diretta da Francesca Archibugi continua ad appassionare il pubblico del piccolo schermo. La serie per certi versi sembra un "Romanzo" di altri tempi ma non perde tuttavia il contatto con la realtà attuale. Svelando i segreti della famiglia Liegi affronta tematiche come: la gravidanza in età adolescenziale, i problemi di coppia, i problemi dei giovani, una relazione sentimentale tra insegnante e allieva.

Accanto a Vittoria Puccini e a Guido Caprino un'altra figura importante è quella di Fotinì Peluso. La giovane attrice interpreta Micol, una coraggiosa sedicenne che decide di portare avanti una gravidanza. La ragazza, per certi versi, sembra più adulta dei suoi genitori, i quali dovranno cercare di risolvere i propri problemi di coppia.

Emma e Agostino sono diventati genitori giovanissimi e lui, a causa del suo lavoro come militare, non è mai stato davvero presente nella vita della moglie.

Nella coppia ci sono molte questioni irrisolte che entrambi avevano deciso di accantonare ma che adesso non possono più ignorare. Agostino è un comandante della Marina di Livorno e adesso ha la possibilità di avere una quotidianità con la sua famiglia.

Sin dalla prima puntata si sono viste le difficoltà di Emma e del marito ma entrambi sembrano avere la volontà di superare i problemi e di andare avanti.

Livorno, città odiata dal personaggio interpretato da Vittoria Puccini, da' loro una seconda possibilità, per amarsi e per diventare finalmente adulti.

Agostino va sotto 'processo'

Agostino è il padre biologico di Micol e questo lo porterà ad essere più sicuro di se'. L'uomo, se dal punto di vista familiare sta trovando un equilibrio, ha gravi problemi dal punto di vista professionale. Nella quinta puntata di Romanzo famigliare sarà portato davanti ad una commissione disciplinare e all'interno della Marina subirà quello che ha tutte le caratteristiche di un vero e proprio processo: avrà una sanzione disciplinare a causa di Nicola.

La Marina è convinta che il personaggio interpretato da Guido Caprino abbia una relazione con la sua sottoposta. In verità, sebbene Nicola vorrebbe avere una relazione con Agostino, non è quanto avviene nella realtà. La ragazza travisa quanto accade nella vita vera ed ha una percezione distorta delle cose. Uno psichiatra parlerà con la giovane e si renderà conto che Agostino è innocente. Nicola, a causa dei suoi problemi, non verrà ritenuta idonea alla vita militare.

Emma rischia il carcere

Anche Emma dovrà affrontare un periodo difficile dal punto di vista lavorativo. La donna rischia di essere accusata di appropriazione indebita del TFR. Giorgio è esperto in diritto commerciale e accorrerà in aiuto alla sua ex fidanzata. Tuttavia ciò che comunicherà alla Liegi è tutt'altro che confortante: l'appropriazione indebita non è solo un reato amministrativo ma penale e la donna rischia dai sei mesi ai tre anni di carcere.

La Liegi dopo essere passata per anni da un lavoro ad un altro, ha finalmente trovato la sua strada, tornando alle proprie origini. Emma tiene molto alla fondazione della madre e ai ragazzi che aiuta. Rischierà di perdere tutto e di essere arrestata. Riuscirà a tirarsi fuori dai guai? Inoltre la sua figura all'interno della famiglia diventa sempre più importante dato che Micol, ora più che mai, ha bisogno di sua madre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto