In questo articolo ci occuperemo dello scontro tra Hit e Jiren visto in Dragon Ball Super durante la saga del Torneo del Potere. Prima di tutto iniziamo le presentazioni, nel caso ce ne fosse bisogno. Hit è un assassino a pagamento proveniente dal sesto universo. E' un sicario che uccide le sue vittime a sangue freddo, senza farsi tanti scrupoli. Sembra però aver instaurato con Goku un rapporto basato sulla stima ed il rispetto e comunque. Nonostante sia un criminale, Hit pare perseguire un codice d'onore. Il suo personaggio (poteri inclusi) sembra essere ispirato a Dio Brando di JoJo.

Jiren è invece un valoroso combattente proveniente dall'Universo 11. E' stato il guerriero più potente che abbia mai partecipato al Torneo del Potere.

La sua forza supera addirittura quella di un signore della distruzione, tanto che in passato sconfisse Lord Beerus in un incontro a braccio di ferro. Qui di seguito esamineremo le differenze salienti dello scontro in questione, tra il manga e l'Anime di Dragon Ball Super. Senza dunque perdere ulteriore tempo, iniziamo!

Un'impostazione diversa tra anime e manga

In Dragon Ball Super, uno degli scontri degni di nota è quello tra Hit e Jiren, avvenuto durante il Torneo del Potere. La prima differenza di questo duello tra anime e manga [VIDEO] è la differenza di impostazione. Nella serie animata, lo scontro viene presentato dopo il breve faccia a faccia tra Goku e il Grigio, in cui il saiyan mostra la forma incompleta della modalità Ultra Istinto. Chi ha visto la serie TV, sa bene che Goku perderà quello scontro e deciderà di fermarsi temporaneamente, rimanendo a guardare gli altri partecipanti del torneo, fino a quando non recuperà le forze.

Nel manga invece, Goku in questo frangente non combatte contro Jiren, ma si ritrova a lottare contro due compagni dell'alieno: Dyspo e Toppo. Nel momento in cui vede Hit in difficoltà contro lo stesso Jiren, il nostro eroe sfodera la sua trasformazione in Super Saiyan Blu [VIDEO] per correre in aiuto dell'Assassino leggendario.

Nella versione cartacea, nel preciso momento in cui Goku interviene, Jiren non subisce alcun danno da parte del guerriero del settimo Universo, ma anzi, inizia a mettere subito in difficoltà il saiyan che viene però salvato da Hit, il quale decide di ricambiare il favore ricevuto. Nel manga assistiamo alla creazione di un tag team tra Goku e Hit contro Jiren. Una coppia fortissima, che nella serie animata non si era neanche ipotizzato, dato che Goku era stato sconfitto da Jiren ed aveva dato fondo a tutte le sue energie, vedendosi dunque costretto a fermarsi.

Hit propone un nuovo attacco nel manga

Nel manga, avviene un altro evento, che non appare nell'anime. Notando che il 'Salto temporale' non ha alcun effetto, Hit decide di spogliarsi dell'armatura, sfoggiando una nuova tecnica: il 'Rallentamento temporale'. Questo potere consente all'utilizzatore di alterare il tempo e rallentandolo. Il pregio di tale tecnica è che il tempo alterato vale solo per il proprio avversario. Il Rallentamento temporale ha successo e questo permette ad Hit di combattere in maniera più comoda, in quanto gli attacchi di Jiren iniziano a divenire più lenti.