Buche e frecciatine a Virginia Raggi per iniziare L’Intervista in maniera scoppiettante. Paolo Bonolis è stato il protagonista della puntata del 28 maggio della trasmissione televisiva condotta da Maurizio Costanzo. Il giornalista ha stuzzicato il presentatore di Avanti un altro sui problemi del manto stradale romano che hanno condizionato l’ultima tappa del Giro d’Italia. “Noi ci conviviamo tutti i giorni con il problema delle buche.

Più che una tappa del giro dovrebbero fare una partita di golf”. Dalla politica all’amarcord con il cinquantaseienne che ha ricordato alcuni aneddoti sull’incontro tra il padre e la madre (di origine salernitana). “Una volta chiamò Mike Buongiorno e papà lo mandò a quale paese perché non lo riconobbe. Poi lui fu molto gentile a richiamare”. Bonolis ha spiegato che la sera gli capita spesso di parlare con il padre morto alcuni anni fa a causa di un tumore fulminante.

“Lo faccio tutte le sere con le persone che non ci sono più”. Il presentatore televisivo ha rivelato che da ragazzino era balbuziente. “Si rideva, ma non sono stato vittima di bullismo. A scuola dovevo essere interrogato per iscritto”.

Paolo Bonolis ricorda Sordi e si commuove

Il romano ha spiegato che da piccolo gli capitava anche di fare la pipì a letto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

“Sognavo di farla ed andava così”. Il presentatore ha riferito di non essere credente. “Perlomeno sono agnostico”. Da istruttore subacqueo alla televisione. “Sai in quel periodo non sapevo che fare. Se mi pagavano? E che lo facevo gratis”. Paolo Bonolis ha raccontato gli esordi televisivi ricordando il successo di Bim Bum Bam con Licia Colò. “Fu un grande successo, c’era il grande Muratore che faceva la voce di Uan”.

Meno esaltante l’esperienza a Non è la Rai. “A Gianni Boncompagni lo dissi: io non c’entro niente ed alla fine entravo per presentare le ragazze e rientravo alla fine per i saluti”. Sedici Telegatti e trasmissioni di successo come Ciao Darwin ed il Senso della Vita. La passione per Totò, Sordi, Corrado e Mike Buongiorno: “Anche Raimondo Vianello mi ha trasmesso tanto. Sì, capita di commuovermi quando parlo di Alberto Sordi: è la coscienza di Roma”.

Il discorso è scivolato sull’aspetto personale ed ha parlato del rapporto con i due figli nati dal primo matrimonio che vivono all’estero. “Con i ragazzi ho rapporti bellissimi, la mia ex la sento più di rado”. Bonolis ha parlato con orgoglio anche dei tre figli nati dalle nozze con Sonia Bruganelli. “Silvia ha vinto gli special Olympic mentre Davide vuole fare il calciatore”.

'Sanremo? Se non lo fanno all'Ariston'

Il conduttore si è soffermato sulle provocazioni social della moglie: “Lei si diverte a mettere queste trappole ed alcuni abboccano.

Se una persona può permettersi di prendere un aereo privato non vedo perché non debba farlo". Bonolis ha definito la Bruganelli una donna meravigliosa: "E' un universo opposto al mio ed è molto brava dal punto di vista imprenditoriale". L'artista ha sottolineato che la vivacità mentale della moglie va oltre la sua bellezza. "Spesso ha ragione lei dove presumo che l’abbia io”. Una relazione ventennale nel corso della quale non sono mancate piccole crisi sempre superate di slancio. Per quanto concerne il futuro professionale Paolo Bonolis non ha escluso del tutto l'ipotesi di tornare a condurre il Festival di Sanremo. "Non al teatro Ariston, penso che una manifestazione del genere abbia la necessità di altri spazi. Magari al Palafiori o, comunque, in una struttura più ampia".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto