Il quiz televisivo L’Eredità, a partire dal prossimo settembre, avrà un nuovo conduttore: dopo la prematura e improvvisa scomparsa di Fabrizio Frizzi, avvenuta lo scorso 26 marzo, la Rai ha dovuto individuare un successore al timone del programma e la scelta è caduta su Flavio Insinna, già volto noto di Rai Uno e grande amico del presentatore romano stroncato da un male incurabile. Tuttavia il pubblico, in parte affezionato alla figura di Frizzi e in parte ancora risentito nei confronti di Insinna dopo le polemiche del maggio 2017, non sembra aver gradito la novità (peraltro anticipata da tempo) e, soprattutto sui social, non sono mancati commenti al vetriolo e di disapprovazione per la decisione di affidare a lui la conduzione de L'Eredità.

In suo soccorso, però, è arrivata una dichiarazione da parte di Maurizio Costanzo, che si è schierato dalla sua parte sostenendo la decisione della Rai.

Insinna: gli insulti ai concorrenti de L'Eredità e l'allontanamento dalla televisione

Flavio Insinna era finito nell’occhio del ciclone nel maggio 2017, in seguito ad alcuni "fuori onda" trasmessi da Striscia la Notizia, nei quali il conduttore era ripreso mentre offendeva con epiteti volgari o poco eleganti alcuni dei concorrenti partecipanti ad Affari Tuoi, programma che conduceva con grande successo su Rai Uno.

Dopo il polverone sollevato dalla trasmissione di Antonio Ricci, il presentatore era stato di fatto allontanato dalla televisione e su di lui erano piovute feroci critiche da parte del pubblico, infuriato per lo scarso rispetto che aveva dimostrato nei confronti dei concorrenti e per la scarsa professionalità.

Le parole di Maurizio Costanzo a difesa di Flavio Insinna

Durante la cerimonia funebre di Fabrizio Frizzi, Flavio Insinna aveva toccato il cuore dei presenti dedicando all’amico e collega scomparso una struggente poesia sull’amicizia.

Quando ha saputo che lo avrebbe sostituito alla guida de L’Eredità, ha dichiarato la sua commozione pur sottolineando che sarebbe stata una prova davvero difficile sostituire nel cuore del pubblico l’amatissimo conduttore e raccogliere il suo testimone.

I telespettatori, invece, hanno fin da subito manifestato disappunto e contrarietà per la scelta della Rai: tuttavia, Maurizio Costanzo si è schierato in difesa del presentatore e, dalle pagine del settimanale Nuovo, ha espresso la sua opinione.

Costanzo vede un Insinna che ha sicuramente commesso uno sbaglio insultando i suoi concorrenti, ma ha aggiunto che una seconda possibilità non deve essere negata a nessuno e sicuramente questa seconda chance può essere costituita dal programma ereditato da Fabrizio Frizzi. Secondo lui, infatti, il conduttore ha imparato dai suoi errori e non li rifarà più, soprattutto considerando che dovrà ripartire dalle orme del suo amico Fabrizio Frizzi. Altri personaggi pubblici, come per esempio Claudio Lippi, si erano invece detti contrari circa l'affidare L'Eredità a Flavio Insinna.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!