Stasera 20 luglio alle ore 21.15 La7 ripropone “Ogni maledetta domenica”, film cult del 1999 (in Italia arrivò nelle sale nel 2000) con un cast stellare diretto da Oliver Stone.

La pellicola è entrata nell’immaginario collettivo per il discorso che l’allenatore di football aamericano, Tony D’Amato, interpretato da Al Pacino, pronuncia alla squadra che allena prima di una partita cruciale. Una scena che molti sportivi conoscono a memoria e che ripetono per motivare le loro squadre nei momenti che precedono le gare salienti.

La trama di Ogni maledetta domenica

I Miami Sharks (gli squali) sono una squadra di football americano allenata da Tony D’Amato, un coach vincente interpretato da Al Pacino.

Nonostante i tanti successi raccolti negli anni, negli ultimi tempi la panchina di Tony è in bilico: sono arrivate quattro sconfitte consecutive e nello spogliatoio l’atmosfera non è più serena con il coach che ha problemi anche con la proprietà. Infatti il vecchio presidente è morto e il suo posto è stato preso dalla figlia, interpretata da Cameron Diaz, che vuole farlo fuori e avviare un nuovo corso. Contrariamente al padre, Christina Pagniacci gestisce il team con meno sentimentalismi e pretende che i profitti siano massimi.

Ma licenziare Tony non è semplice, perché nella sua carriera ha vinto tanto e i tifosi lo adorano. D’Amato, però, non può vivere di rendita e la nuova proprietaria potrebbe approfittare del momento no della squadra per mettere fine al sodalizio con il coach di chiare origini italiane.

Perciò l’allenatore dovrà trovare il modo di ricompattare lo spogliatoio, tirare su i suoli uomini e condurli alla vittoria del primo turno di playoff, contro Dallas, per dimostrare di non essere finito.

Poi, passato il turno, nella conferenza stampa post gara annuncerà due clamorose decisioni.

Nel cast del film, che è un duro affresco del mondo del football americano, oltre a Pacino e la Diaz, ci sono anche Dennis Quaid (Jack “Cap” Rooney), James Woods (dottor Harvey Mandrake), Jamie Foxx (Willie Beamen) e Matthew Modine (dottor Ollie Powers).

Quel discorso di Al Pacino entrato nella storia del cinema

È indubbio che il successo di “Ogni maledetta domenica” è dovuto soprattutto al discorso che il personaggio recitato da Al Pacino tiene davanti alla squadra prima della partita più importante. Un monologo di poco più di quattro minuti in cui coach D’Amato cerca di motivare i suoi uomini convincendoli che la vittoria si ottiene avanzando sul terreno, conquistando centimetro dopo centimetro.

Pare che il centrocampista della Francia, Paul Pogba, abbia tenuto un discorso simile per caricare i compagni di squadra prima di scendere in campo contro la Croazia per disputare la finale dei Mondiali di calcio che si è giocata a Mosca appena cinque giorni fa.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!