Da quando, l'estate scorsa Shonda Rhimes ha lasciato la ABC per passare a Netflix, siglando un accordo che le ha fruttato una cifra considerevole, non si è più fermata. L'anno appena trascorso è stato ricco di soddisfazioni a livello lavorativo e la produttrice di Grey's Anatomy [VIDEO] ha potuto dedicare la massima attenzione alla sfera creativa. È di oggi la notizia che la prossima stagione televisiva del colosso streaming si arricchirà di ben otto nuovi show targati Shondaland.

Due telefilm basati su storie realmente accadute

La trama del primo telefilm targato Shonda Rhimes, per Netflix, è stata resa nota circa una settimana fa.

Come anticipato, lo show in questione si ispirerà ad una storia realmente accaduta. Tratta da un articolo del New York Magazine [VIDEO], il telefilm racconterà le travagliate vicende di Anna Delvey, una donna di origini russe riuscita a truffare i principali esponenti del jet set americano per milioni di dollari.

Sempre ad una storia vera, ma in questo caso si tratterà di un'autobiografia, si ispirerà il secondo telefilm della Rhimes. Lo show racconterà la vita sentimentale e lavorativa di Ellen Puo . Particolare attenzione sarà rivolta alla causa che la donna intentò contro il suo ex datore di lavoro e che gettò le basi per il movimento "Time's Up".

Tre telefilm basati su dei romanzi

Da sempre sostenitrice della causa femminista, Shonda non si è lasciata scappare l'occasione di mettere in scena i romanzi di Julia Quinn.

Sarà Chris Van Dusen, già conosciuto per aver scritto alcune delle più belle puntate di Scandal, a scrivere gli adattamenti. Il telefilm di cui non è ancora noto il titolo racconterà le vicende delle famiglie altolocate della Londra del 1800 attraverso la narrazione dei Bridgeton. Amori e passioni, ma anche intrighi politici ed economici saranno la base della trama.

Il secondo telefilm che nasce dalla libera ispirazione ad un romanzo sarà "The Resident: insight the private world of the White House". Shonda tornerà a cimentarsi in un thriller politico come ha già fatto in Scandal. Lo show si concentrerà, quindi, sulle dinamiche della Casa Bianca raccontate attraverso l'esperienza di chi vi lavora senza tralasciare i rapporti che legano i vari protagonisti della vicenda.

Infine la Rhimes metterà in scena "The warmth of other suns" (Al calore di soli lontani) che è valso il premio Pulizer alla sua creatrice Isabel Wilkerson. Il telefilm racconterà la storia della migrazione degli afro-americani in fuga dal Sud-America in cerca di una vita migliore

"Sunshine Scouts" e "Pico e Sepulveda"

Nella lunga lista di progetti della casa di produzione "Shondaland" compare anche una Comedy.

Si tratta di "Sunshine Scouts" che racconterà la storia di un gruppo di ragazze adolescenti sopravvissute ad un disastro apocalittico. Toccherà proprio a queste giovani ragazze il compito di assicurarsi che il resto dei superstiti rispetti le regole per la sopravvivenza della razza umana. La sceneggiatura dello show sarà affidata a Jill Alexander.

Ambientato negli anni '40 del 1800, "Pico e Sepulveda" racconterà la fine di un'era idilliaca ambientata sullo sfondo sensuale e surreale dell'allora stato messicano della California. Lo show verrà creato dalla vincitrice Emmy Janet Leahy.

Infine Shonda debutterà anche con un documentario. Si tratta di "Hot Chocolate Nutcracker" che offrirà uno sguardo sul dietro le quinte della premiata rivisitazione del balletto classico della Debbie Allen Dance Academy, Lo Schiaccianoci. Il regista della Serie TV sarà Oliver Bokelberg, che sarà anche il direttore della fotografia e il produttore.