I patiti di Gossip non potranno dimenticare l'improvvisa fine della relazione tra Claudia Gerini ed Andrea Preti. Quest'ultimo, più giovane di lei di 16 anni, aveva dichiarato ai giornali di essere stato mollato "crudelmente" dall'attrice, che, all'improvviso, avrebbe deciso di troncare il rapporto. Dopo mesi, però, arriva la spiegazione chiara e concisa della Gerini. Infatti, la protagonista di Suburra ha rilasciato un'intervista alla nota rivista Grazia, dove ha parlato della fine della storia d'amore con Andrea e, di conseguenza, delle motivazioni che l'avevano spinta a lasciarlo.

La Gerini dopo la rottura con Andrea Preti: 'Non è finita all'improvviso'

A distanza di mesi, Claudia Gerini ha parlato a mente fredda della fine della storia d'amore con Andrea Preti. "La nostra relazione non è finita all'improvviso: io avevo lasciato molti accadimenti" ha spiegato l'attrice. "Per continuare una storia bisogna essere in due e io non me la sono sentita. Ma sono stata sincera con Andrea, gliel'ho confessato in faccia. Mollare una persona non è bello, certo, ma nella vita accade. Non è la fine del mondo. Lui è un uomo adulto e riuscirà ad andare avanti" ha aggiunto la Gerini durante l'intervista di Grazia. Forse, è stata la grande differenza d'età dei due ad essere causa della rottura?

A tale domanda l'affascinante attrice ha replicato: "Solitamente, prediligo quelli che hanno percorso i miei medesimi chilometri".

L'attrice parla delle disapprovazioni sulle differenze di età all'interno di una coppia

L'intervista sulla rottura con il modello 30 enne Andrea Preti ha fatto parecchio pensare la diretta interessata.

"La parola toy boy dispiaceva più a lui che a me" ha confessato Claudia Gerini. L'attrice romana ha iniziato a parlare delle critiche della società riguardo differenza di età in un rapporto: "Il termine toy boy richiama la cultura obsoleta e maschilista che beffeggia la differenza di età tra due partner solo quando la donna ha più anni".

Successivamente, la Gerini ha aggiunto parlando ai microfoni di Grazia: "Se, invece, l'uomo ha 30 anni in più della sua partner non è da mettere in ridicolo ma da apprezzare. Una discriminazione inconcepibile". Insomma, a quanto pare l'attrice ha espresso il suo parere dicendo che se una donna vuole amare un ragazzo giovane è libera di farlo e deve assolutamente fregarsene delle critiche della società.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!