La makeup artist Clio Zammatteo è una delle personalità più amate nella community di YouTube Italia, dove ha avuto modo di farsi conoscere e apprezzare per competenza e simpatia con lo pseudonimo ClioMakeUp. Un milione di follower su YouTube e più di due milioni su Instagram, oltre alla collaborazione con noti marchi di cosmetici e con la rete televisiva Real Time, ne fanno oggi una delle più note influencer del panorama italiano.

Il racconto di Clio

Ieri, su Facebook e Instagram, Clio ha raccontato la sua disavventura durante il volo da Milano a New York (dove oggi vive e lavora) insieme al marito Claudio e la piccola Grace, di circa 1 anno.

Secondo il racconto di Clio, mentre cercava di far addormentare la figlia, Grace si sarebbe lasciata sfuggire "qualche gridolino e un po' di pianto" prima di abbandonarsi al sonno. La hostess responsabile del servizio in cabina sarebbe dunque intervenuta per invitare la makeup artist a spostarsi fuori dalla cabina passeggeri, nell'area di ristoro, per non disturbare dei passeggeri insofferenti ai rumori della bambina, precisando di essere intervenuta a seguito delle loro lamentele. L'intera famiglia è stata così costretta ad abbandonare il proprio posto per trascorrere circa quattro ore nell'area destinata ai bagni e al bar.

L'appello

Il racconto si conclude con un appello diretto alla compagnia aerea Emirates, accusata di non aver garantito alla piccola Grace lo stesso livello di cura, tranquillità e sicurezza garantito agli altri passeggeri a bordo.

L'invito ricevuto dall'equipaggio avrebbe rappresentato per i due neo-genitori un'ulteriore difficoltà e un ostacolo in un viaggio già di per sé complesso e stressante, soprattutto per una bambina così piccola che non è consapevole della situazione in cui si trova e del disturbo che potrebbe arrecare.

La Zammatteo spende alcune parole anche per i passeggeri del volo ai quali rivolge parole di delusione e sfiducia nei confronti di un mondo privo di empatia e carico d'odio, che non ha a cuore la sicurezza e il benessere dei propri piccoli.

La risposta dei social

I commenti ai post della Zammatteo non esitano ad esprimere solidarietà e vicinanza. Giungono alla makeup artist molte testimonianze di madri in difficoltà di fronte a comportamenti seccati e infastiditi nei confronti di bambini irrequieti in luoghi pubblici. Altri utenti invocano la necessità di un maggiore rispetto da entrambe le parti, invitando anche le madri a cercare di fare in modo che i propri figli non compromettano la tranquillità altrui.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!