Lunedì 15 ottobre inizia una nuova edizione di Cuochi d'Italia. In quella data, la prima puntata di questa trasmissione di cucina condotta da Alessandro Borghese andrà in onda su TV8, alle 19:30; successivamente, il programma continuerà a figurare nel palinsesto della rete ogni sera, dal lunedì al venerdì, alla stessa ora. Per chi non conoscesse il format, questo programma consiste in un torneo tra venti specialisti dei fornelli che gareggiano per aggiudicarsi l'ambito riconoscimento di "Miglior cuoco regionale d'Italia".

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

L'operato dei cuochi in gara sarà giudicato da una giuria composta dagli chef stellati Cristiano Tomei e Gennaro Esposito.

La nuova edizione di Cuochi d'Italia

Piatti tipici e Ricette regionali sono le portate principali del menù televisivo di Cuochi d'Italia che torna con una stagione su TV8 da lunedì 15 ottobre.

Ancora una volta a condurre questa trasmissione a tema gastronomico [VIDEO] sarà Alessandro Borghese, mentre a giudicare le preparazioni culinarie sarà una giuria composta dai cuochi stellati (e stellari) Cristiano Tomei e Gennaro Esposito.

Anche in questa edizione, alcuni cuochi si daranno battaglia in ogni puntata a suon di cotture, spadellamenti, sfide sul filo d'olio e spargimenti di sale quanto basta.

Il regolamento del programma

Cuochi d'Italia è un programma televisivo di cucina nel quale venti cuochi, in rappresentanza delle regioni italiane, si mettono in gara per provare a conquistare il titolo di "Miglior cuoco regionale d'Italia". In ogni puntata del programma [VIDEO] due cuochi, rappresentanti di regioni italiane, si cimentano in una doppia prova e le loro preparazioni gastronomiche vengono giudicate da una giuria qualificata e tematica.

Per quanto concerne lo svolgimento di ogni puntata, salvo sorprese di questa nuova edizione, nella prima manche i due cuochi in gara devono preparare una pietanza su tre possibili opzioni della regione di casa, a scelta del cuoco ospite. Alla fine della preparazione, i piatti vengono passati al vaglio della giuria che ne indica la bontà con un voto da 1 a 10.

Nella prova di ritorno, lo chef dell'altra regione deve scegliere la pietanza della regione sfidante e prepararla con una rivisitazione personale. Concluso anche il secondo turno la regione che ottiene più punti passa al turno successivo, mentre l'altra viene eliminata. Se a fine puntata le due regioni sono in pareggio allora passa al turno successivo la regione che ha ottenuto più punti "in trasferta".