Provocazioni ed infuocate discussioni hanno caratterizzato la prima puntata della nuova edizione del Maurizio Costanzo Show. Tra gli ospiti dello storico ‘salotto’ della televisione italiana anche il vulcanico Roberto D’Agostino che si è reso protagonista di un botta e risposta al vetriolo con Fabrizio Corona prima di essere bloccato e ripreso da Costanzo. La discussione si è accesa dopo che l’ex re dei paparazzi aveva riferito di aver fatto l’amore con trenta ragazze diverse in un mese. Il siciliano non ha voluto anticipare nessun dettaglio sull’imminente confronto con Silvia Provvedi, ex fidanzata, nella casa del Grande Fratello Vip.

“Non la vedo da tre mesi, non so come reagirò”. Nella discussione si è inserito il direttore di Dagospia: “Siamo in attesa di questa stron***a, con tutti i problemi che abbiamo”.

‘Non è questo l’esempio da dare ai nostri figli’

Immediata la replica di Corona che in modo colorito ha definito retorica la dichiarazione del giornalista prima di piazzare una stoccata nei confronti di Platinette. “Qui c’è una persona culturalmente preparata che però per attirare l’attenzione si è dovuto travestire da burlone. E' iniziata la puntata ed ha fatto una battuta per prendersi il centro dell’attenzione e provocare”. A questo punto il confronto in studio è diventato rovente con D’Agostino che ha ricordato le vicissitudini giudiziarie di Corona.

“Non possiamo dire alla gente che la provocazione è finire in galera”.

Maurizio Costanzo ha cercato di frenare il direttore di Dagospia che continuava punzecchiare il siciliano sulle questione delle condanne. “Non puoi indicare la trasgressione con i reati. Se questo è l’esempio che dobbiamo dare ai nostri figli io dico no”.

Maurizio Costanzo difende Fabrizio Corona

Dall’altra parte il siciliano ha prima ironizzato sulla barba e i tatuaggi del giornalista e poi ha affermato di aver insegnato “il mestiere” anche a lui. “Scrivevi per mio padre gli articoli di fondo e ogni qualvolta che c’era un problema mi chiamavi. Ma va, fai il bravo”. Nel botta e risposta si è inserito Costanzo che si è schierato dalla parte dell’ex re dei paparazzi.

“Non stiamo a spu****are la gente ricordando certe cose. Non sei un magistrato e i magistrati l’hanno fatto uscire, stai zitto”. Corona ha ribadito il suo concetto di trasgressione sottolineando che non c’è nessuna differenza tra D’Agostino, Platinette e Selvaggia Lucarelli.

“E’ facile provocare prendendo per il c**o”. Il battibecco è stato definitivamente interrotto dal conduttore: “Roberto chiariamoci: io sto dalla parte sua, se non ti sta bene te ne vai. Se volete dire parolacce ve ne andate, io la trasmissione la faccio anche con due persone”.

Segui la pagina Fabrizio Corona
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!