Mercoledì 13 marzo è andato in onda in televisione il quinto e penultimo appuntamento con la seconda stagione della serie televisiva 'La porta rossa', che ha come protagonista Lino Guanciale. L'attenzione principale viene posta intorno al comportamento del commissario, che ha intenzione di impegnarsi pur di scoprire la verità. Gli spoiler dell'undicesimo episodio della sesta puntata de La porta rossa 2 svelano che procederà senza interferenze l'interrogatorio di Jonas. L'uomo si renderà conto della presenza di Leonardo, che continua in qualche modo a tormentare la sua vita.

Pubblicità

Stella e Paoletto si impegneranno per seguire le direttive di Cagliostro e riusciranno in questo modo ad ottenere un risultato importante, poiché scopriranno un legame tra due elementi chiave come la morte di Rambelli e l'omicidio di Brezingar. Questi due eventi hanno degli effetti importanti e sconvolgeranno lo svolgimento delle indagini, visto che giungeranno dei risvolti determinanti ai fini della risoluzione del caso.

Stella e Paoletto alle prese con importanti verità

Cagliostro ha spinto in ogni modo Stella e Paoletto nel proseguire le indagini con la giusta cautela, questo per ottenere il risultato sperato.

Vanessa dovrà fare i conti con un momento difficile dopo che capirà di provare dei forti sentimenti nei confronti del commissario, quest'ultimo alle prese con un timore interiore dovuto al comportamento della Rosic. Quest'ultima non seguirà i consigli di Leonardo, che le intimerà di lasciarlo in pace per fargli proseguire le ricerche senza pressioni. Vanessa continuerà ad aiutare il protagonista, ma la giovane donna commetterà un grave errore che potrebbe avere delle ripercussioni nella sua vita.

Pubblicità

Il commissario vuole salvare Vanessa

La situazione drammatica appena descritta si verificherà quando avranno inizio i fuochi pirotecnici, un evento già visto da Leonardo grazie a una visione premonitrice. Nel dodicesimo episodio della sesta puntata de La porta rossa 2 le ricerche provocheranno la grande preoccupazione di numerose persone, affrante dal non sapere dove possa trovarsi la donna. Cagliostro dimostrerà la propria lungimiranza scoprendo il luogo nel quale si trova la ragazza, ovvero l'ex fabbrica.

Rispetto alle volte precedenti, il commissario dimostrerà però una strana incapacità nel farsi trovare pronto per intervenire nella vicenda, confermando quanto sia elevata la posta in gioco.