I telespettatori di Un posto al sole si sono emozionati seguendo la puntata che ha sancito l'abbraccio di Marina Giordano e il padre Arturo. L'imprenditrice, che già da diversi giorni aveva il sospetto riguardante l'identità dell'uomo che si era introdotto in casa sua, ha ricevuto la conferma che andava cercando. Si è quindi stretta a lui in sincero e commovente abbraccio, che tanto sta facendo parlare i fan nei social network dedicati alla soap partenopea.

È impossibile, a questo punto, fare a meno di chiedersi come si evolverà la vicenda e se le ragioni della prolungata assenza dell'uomo verranno in qualche modo chiarite.

Ebbene sì, un'importante evoluzione in tal senso ci sarà già a partire dalle prossime puntate durante le quali l'anziano signore spiegherà alla figlia dei particolari sorprendenti sul suo passato. E le sue parole spingeranno Marina a correre subito ai ripari, nella speranza di ottenere giustizia.

Un posto al sole anticipazioni: Arturo coinvolto in un omicidio

Secondo quanto riportano le anticipazioni di Un posto al sole, a breve Arturo e Marina si chiariranno dato che lui spiegherà alla figlia le ragioni della sua incomprensibile sparizione: molti anni prima, era stato condannato in contumacia per un omicidio che però non ha mai commesso. La sua assenza dunque era stata resa necessaria per evitare di finire in carcere ingiustamente.

Davanti ad una simile ammissione, la Giordano crederà subito alle parole del padre e penserà ad una strategia per risolvere la questione una volta per tutte.

Nelle prossime puntate, Marina sarà molto felice di trascorrere molto tempo in compagnia del padre, con il quale si abbandonerà a lunghe chiacchierate. La salute di Arturo sarà cagionevole e la figlia avrà intenzione di prendersi cura di lui, affidandogli le giuste cure.

Ma non solo: ben presto si rivolgerà anche ad un avvocato per tentare di trovare una soluzione all'ingiusta condanna per omicidio.

Marina si rivolge all'avvocato Leone

Le trame di Un posto al sole relative alle puntate in onda dal 22 al 26 luglio concederanno ampio spazio agli sviluppi del ritrovato rapporto tra Marina e il padre.

La Giordano deciderà di correre ai ripari e si rivolgerà all'avvocato Aldo Leone per parlare della condanna di omicidio subita ingiustamente da Arturo diversi anni prima. L'obiettivo dell'imprenditrice sarà di rendere giustizia all'uomo che gli ha dato la vita, scagionandolo definitivamente dalle accuse. Raggiungerà il suo obiettivo, vivendo serenamente assieme al suo ritrovato genitore? Considerando che la salute dell'uomo continuerà ad essere cagionevole, il tempo a disposizione della Giordano potrebbe essere poco.