"Un conto sono le idee, un altro il rispetto per le sofferenze di una persona: Matteo Salvini mette a tacere la frangia più estrema dei suoi sostenitori per esprimere piena solidarietà ad Emma Marrone. L'inaspettato annuncio della popolarissima cantante 35enne di doversi fermare a causa di un problema di salute, ha scatenato l'odio social da parte di sostenitori del leader del Carroccio che non hanno dimenticato il presunto "affronto" subito. Quando pochi mesi fa il ledaer della Lega era ministro dell'Interno, Emma Marrone lo aveva criticato per la sua Politica sui migranti e la linea dura contro le Ong prendendo posizione a favore dei porti aperti.

E ora, persino di fronte alla notizia di una possibile malattia della cantante che fu lanciata dalla scuola di Amici, le hanno dato addosso in alcuni casi con frasi ignobili. Ma il 'Capitano', intervistato da SkyTg24 li ha messi a tacere.

Attacchi e insulti social ad Emma Marrone

L'annuncio della cantante di dover momentaneamente abbandonare la musica per una non meglio precisata questione di salute, ha preoccupato fan e celebrità amiche. Il suo profilo Instagram dal quale l'ex talento di Amici e da un decennio star della musica leggera italiana, ha annunciato che non potrà partecipare al concerto di Radio Italia organizzato a Malta per il prossimo 4 ottobre nell'ambito dell'Edizione del Mediterranean Stars Festival, è stato sommerso di messaggi di affetto e solidarietà, da parte di persone comuni e colleghi quali Laura Pausini, Giorgia, Paola Turci, Fiorello, Nek, Syria, Giusy Ferreri.

Tra le prime a scriverle dichiarandole autentico affetto, la sua madrina Maria De Filippi.

Emma proprio all'esordio di una strepitosa carriera, era stata colpita da un tumore alle ovaie che l'ha costretta a sottoporsi a due interventi chirurgici affrontati con grinta e coraggio. Nell'annuncio ufficiale, non ha chiarito i contorni di questa ultima fase ma ha scritto: "Vi prometto che tornerò più forte di prima!

Ci sono troppe cose belle da vivere insieme. Adesso chiudo i conti una volta per tutte con questa storia e poi torno da voi". Certo è che è in un momento della vita assai delicato.

Eppure, tra le tante testimonianze di vicinanza e solidarietà, purtroppo sono arrivati anche insulti inqualificabili da parte di sostenitori della Lega attraverso profili fake.

"Vuoi dire che è tornato? - ha scritto un hater - non c'è due senza tre. Ora non avrai tempo di parlare di Salvini". E ancora: "Ben ti sta, così impari a criticare Salvini". E il peggiore: "La prossima è Emma", in riferimento a Nadia Toffa, morta di tumore lo scorso agosto. Attacchi indecenti ai quali hanno risposto alcuni amici celebri come Laura Pausini invitando a segnalare chi li ha scritti, o il regista Gabriele Muccino, con il quale Emma ha lavorato che ha scritto: “Insultate me, uomini col cuore pieno di vermi”.

Il messaggio di Matteo Salvini

A sorpresa, l'ex ministro e leader della Lega ad una domanda proprio sugli insulti social alla cantante salentina mentre ieri era ospite negli studi di SkyTg24, in diretta è intervenuto in sua difesa: ha manifestato piena solidarietà alla cantante mettendo a tacere gli haters.

Salvini che ha sempre separato i suoi gusti musicali dalle convinzioni politiche, come dimostrano le sue prediliezioni per Vasco Rossi, Fabrizio De André, Francesco Guccini e in ultimo Ghali, ha detto di gradire molto le canzoni di Emma e che, tempo permettendo, desidererebbe andare ad un suo concerto a prescindere dalle idee politiche. Ha detto che bisogna avere rispetto per la sofferenza delle persone, le ha fatto dagli studi tv un grosso in bocca a lupo dichiarando che le invierà un mazzo di fiori.

Lo scorso febbraio, durante un concerto, emma si era schierata contro Matteo Salvini e dalla parte di Carola Rackete, al grido di "Aprite i porti". Per questo attivismo politico, era stata duramente insultata da esponenti leghisti.

"Faresti bene ad aprire le tue cosce facendoti pagare per esempio”, aveva detto Massimiliano Galli, consigliere del Caroccio di Amelia, in provincia di Terni, poi espulso dal partito. Già in quell'occasione, Salvini l'aveva difesa dagli insulti sesssti e ieri ha preso le distanze dai messaggi di odio rivolti dai fan leghisti.

Anche l'altro Matteo, il senatore Renzi, ha espresso solidarietà per la cantante via Twitter scrivendo che per la sua battaglia personale merita affetto e sostegno e non la cattiveria di chi odia. Ai deprecabili attacchi social, si è aggiunta una gaffe da parte del Tg1 che ieri ha intervistato Francesco Cognetti, direttore del Dipartimento Oncologico dell’Istituto Nazionale Regina Elena, il quale ha fatto gli auguri alla cantautrice parlando espressamente di tumore alle ovaie e di buone possibilità di guarigione.

Ma l'interprete dalla voce potente, non ha finora mai detto pubblicamente di essere affetta da un tale male.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la pagina Amici Di Maria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!