In queste ore non si sta facendo altro che parlare di Gigi D’Alessio e del fatto che una sua canzone sia stata plagiata da un cantautore olandese. A notare la cosa sono stati gli speaker di un programma radiofonico in onda su Radio Marte. Una volta diffusa la notizia, infatti, molte persone hanno incominciato a chiedersi se il cantante partenopeo fosse a conoscenza della cosa.

Proprio per tale ragione, il conduttore Gianni Simioli ha provveduto a mettersi in contatto con lui per chiedergli spiegazioni. Ebbene, da quanto emerso, sembra proprio che non ne sappia assolutamente nulla.

Gigi D’Alessio, infatti, ha esordito dicendo: “Mi hanno rubato la canzone”.

Un autore olandese plagia la canzone di Gigi D'Alessio

È stata confermata, dunque, l’ipotesi di plagio ai danni del cantante napoletano Gigi D’Alessio da parte di un cantautore olandese. La persona in questione è Wesly Bronkhorst il quale ha scritto una canzone chiamata “Jij en ik” (“Io e te”) contenente la stessa identica musica della canzone “Fotomodelle un po’ povere” di Gigi D’Alessio.

Ascoltando il brano, la musica in sottofondo è assolutamente inconfondibile, anche il senso del testo sembra somigliarsi parecchio.

Ad ogni modo, tale canzone è stata pubblicata nel 2011, ma solo in questi giorni è arrivata in Italia generando un grosso polverone. Gli speaker del programma radiofonico “Radiazza” in onda su Radio Marte, non appena hanno notato la cosa hanno subito provveduto a diffondere l’allarme. Dopo numerose domande circa l’ipotesi che Gigi D’Alessio fosse all’oscuro di tutto ciò, è arrivata finalmente la verità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip

La risposta del cantautore napoletano: 'Mi hanno rubato la canzone'

Il conduttore del programma, Gianni Simioli, si è infatti messo in contatto con il cantautore e gli ha posto tutte le domande del caso. Gigi D’Alessio ha, dunque, confermato di non essere assolutamente a conoscenza della cosa. Il neomelodico ha aggiunto: “Se si trattasse di una cover ufficiale, avrei dovuto ricevere i diritti, ma non mi è mai arrivato nulla”.

Con tono ironico, ma anche un po’ stizzito, ha chiosato dicendo che gli fosse stata rubata la canzone. Le parole di Gigi D’Alessio non hanno, dunque, lasciato spazio a diverse interpretazioni, il cantante è stato vittima di plagio.

Nel frattempo, la carriera musicale del cantante napoletano procede tranquillamente. Tra il 20 e il 22 settembre, infatti, sarà nel teatro di Fuorigrotta, a Napoli, insieme al collega Nino D’Angelo per portare in scena lo spettacolo “Figli di un re minore”.

Gigi ha assicurato che sarà uno spettacolo da non perdere e che la complicità tra i due cantautori sarà davvero un punto in più.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto