Mercoledì 25 settembre è andata in onda una nuova puntata della nuova stagione di Pomeriggio 5. Dopo lo spazio dedicato alla cronaca nera, si è discusso del caso che ha coinvolto Giovanni Ciacci. Lo stylist aveva rilasciato un'intervista a Carlo Freccero, direttore di Rai 2, nella quale ha spiegato che è stato indagato perché aveva preso in prestito un abito dalla Rai di Napoli senza la bolla di accompagnamento. Freccero avrebbe modificato, forse involontariamente, alcune dichiarazioni dell'esclusiva scrivendo che Ciacci aveva avuto problemi con la Rai perché aveva ricevuto una condanna per ricettazione.

Tale versione è risultata non veritiera e ha fatto andare su tutte le furie l'ex volto di Detto Fatto. Quest'ultimo, ospitato da Barbara D'Urso, ha raccontato la verità su come stavano le cose.

Ciacci replica a Freccero: 'Ho intenzione di querelarti'

Nell'intervista rilasciata a Pomeriggio 5, Giovanni Ciacci ha esordito così: "Ci tenevo ad essere qui per spiegarlo a te Barbara e ai tuoi spettatori: questa mattina mi sono arrivate decine di chiamate da vari quotidiani per domandarmi se fossi stato condannato. Ho chiamato il mio legale e mi ha detto "assolutamente no". Poi, il noto pizzetto blu ha spiegato: "E' una vicenda risalente al 2010, quando facevo ancora il costumista. Ho avuto il telefono sotto controllo per un paio di anni e sono stato intercettato e pedinato dalle forze dell'ordine".

Inoltre ha aggiunto: "Avevo fatto una commedia di Edoardo con Massimo Ranieri e Mariangela Melato: il suo abito finale in pizzo rosso, è stato preso dal modello di Gattinoni, casa di moda per la quale collaboravo. Al termine della registrazione delle riprese, chiedo di poter portare quest'abito a una mostra di Gattinoni sulle star della televisione.

Tale mostra è stata sponsorizzata dalla Rai e per me era una cosa normale". Ciacci ha raccontato alla D'Urso che dopo cinque anni ha ricevuto una chiamata nella quale gli venne comunicato di essere stato indagato per ricettazione per aver portato l'abito alla mostra senza la bolla di accompagnamento.

L'ex volto di Detto Fatto ha poi precisato: "Stamattina Freccero se n'è uscito con questa cosa. Io non ho niente da nascondere. Non è giusta una cosa simile. Ci deve essere qualcos'altro dietro, forse perché me ne sono andato? Vuoi affondarmi?". La padrona di casa ha sottolineato la rettifica di Freccero sulle sue dichiarazioni: "Lui si è scusato pubblicamente dicendo che è stato un lapsus". Ciacci però ha dichiarato di voler procedere per vie legali contro Freccero: "Prima mi spari contro e poi ti scusi. Potevi chiamarmi e chiedermi scusa. Non si fa così. Ho intenzione di querelarti".

Barbara D'Urso non si esprime sulla Rai e su Carlo Freccero

Durante l'intervista, Giovanni Ciacci è apparso molto scosso e ha dichiarato di non stare molto bene fisicamente: "Mi sta girando la testa".

Barbara D'Urso è apparsa piuttosto avveduta e ha spiegato di non voler esprimere il suo parere sull'amico Carlo Freccero, sulla Rai e su una questione che non conosce fino in fondo.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!