La nuova puntata di Live-Non è la D'Urso è iniziata con l'ospitata di Marco Carta, assolto pochi giorni fa dal processo per non aver commesso il furto alla Rinascente di Milano. Il cantante ha raccontato la sua versione della vicenda, chiarendo alcuni dubbi mossi anche dagli ospiti presenti in studio. Barbara D'Urso si è detta essere sempre stata dalla parte del ragazzo perché convinta della sua innocenza.

Marco Carta racconta la sua versione del 'caso furto' a Live

Nel corso dell'intervista a Live - Non è la D'Urso, Marco Carta ha raccontato: "Sono trascorsi un paio di mesi difficili perché ho tenuto una maschera stampata sul volto per far stare tranquilli i miei familiari e le persone che mi stanno vicino". Il caso "furto alla Rinascente di Milano" che ha coinvolto Carta assieme all'amica Fabiana Muscas, presenta due versioni: la prima è quella dell'addetto alla sicurezza che avrebbe assistito a una scena sospetta, mentre la seconda è quella del cantante sardo.

"Diciamo che entrambe le versioni sono sbagliate - ha precisato Carta - sono uscito prima, ero al cellulare e quando mi sono voltato, ho visto Fabiana accerchiata e poi sono tornato indietro". Poi, l'artista ha aggiunto: "Non sapevo che ci fossero delle magliette nella borsa". Barbara D'Urso è intervenuta dicendo: "Ricordiamo che quando avevi chiesto il rito abbreviato, molta gente ti aveva attaccato perché pensava che tu fossi colpevole.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip Barbara D'Urso

Io invece penso che tu abbia preso questa decisione perché eri convinto di essere innocente". Infine, Marco ha concluso dicendo che è una persona più serena e che la polizia postale sta già prendendo provvedimenti per tutti i pesanti insulti ricevuti sui social.

Marco Carta: la dedica del fidanzato Sirio

Al termine dell'intervista di Live-Non è la D'Urso, Marco Carta ha ricevuto una bellissima dedica dal fidanzato Sirio, soprannominato Ufi.

Quest'ultimo ha confessato tutta la sua gioia dopo aver saputo dell'assoluzione del cantante per non aver commesso il furto. Inoltre, la dedica comunica anche un periodo difficile che Sirio ha dovuto affrontare in questi ultimi giorni: la scomparsa prematura di suo padre. Un tragico momento che Sirio ha voluto ricordare nel suo messaggio: "In un lampo tutto è cambiato con il peggiorare della malattia di papà e tu Marco sei riuscito ad accantonare le tue preoccupazioni per starmi vicino".

La risposta di Carta è stata: "Ho compreso quanto avevi bisogno di me quel giorno e mi sono messo in marcia sin da subito, senza nemmeno rifletterci un istante. Non abbiamo vissuto un periodo semplice, ma spero di essere stato all'altezza delle tue necessità, di aver alleggerito i tuoi dolori, di averti sorretto come desideravi e di averti protetto come meritavi".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto