Intervista esclusiva per Blasting News a Deianira Marzano, l’influencer che "fa paura al web" e che a oggi vanta più di 260mila follower su Instagram. Ama definirsi "la portiera del web", perché quotidianamente esprime opinioni sui casi più chiacchierati del Gossip. Con i suoi giudizi, sempre diretti e taglienti, Deianira, non si nasconde mai dietro una maschera e cerca di portare a galla la verità, come farebbe una persona normale. Lei, infatti, si considera una persona comune con cui potersi identificare.

L’ opinionista di Pomeriggio 5, in questa intervista, ci racconta come per lei i suoi tre figli siano fondamentali e che vuole sempre tenerli sotto controllo.

Deianira e il rapporto con i followers: 'Vedono che al di là di uno schermo c’è un rapporto umano'

Deianira, come hai detto più volte, “cerchi di stare sempre sul pezzo”. Poche come te riescono a essere informate e ad avere scoop sempre a portata di mano. Molto spesso sono proprio le tue fan che ti aiutano a “smascherare le bugie”. Credi che il rapporto con i tuoi followers sia importante?

È fondamentale, dedico molto tempo ai miei follower. In chat ci parlo, mi confronto con loro e questo loro lo avvertono. Vedono che al di là di uno schermo c’è un rapporto umano, ma soprattutto una persona comune con cui identificarsi.

Sui social sei conosciuta come "La Terribile": tutti ti vogliono come amica e quando non lo sono ti temono. Secondo te perché si ha un po’ timore del tuo giudizio?

Credi che attaccarti sia una strategia studiata per abbatterti ed evitare di farti parlare?

Forse perché nel tempo hanno verificato che quello che dicevo poi accadeva realmente: un po’ per istinto, ma molte volte per prove certe. Certo, l’intuito è importante per seguire una strada, ma poi ci vogliono le prove. Non temo gli attacchi e il confronto, perché fa parte del mio lavoro. La maggior parte dei vip ha il difetto di voler piacere necessariamente a tutti.

Anche nella vita normale non si può piacere sempre. Tutti siamo soggetti a giudizio, figuriamoci quando sei un personaggio pubblico.

Questo tuo lato da terribile, come tu stessa hai dichiarato, fa parte di te. Il web senza di te, diciamolo chiaramente, potrebbe essere privo di gran parte delle polemiche. Cosa ti spinge a cercare di portare alla luce sempre la verità, anche quando sei consapevole di metterti contro qualcuno?

Perché sono così anche nella vita di tutti i giorni. Voglio capire, analizzare, ragionare su quello che non mi convince. Le vicende del mondo dello spettacolo mi hanno sempre interessato, da quando da bambina, dopo la scuola, leggevo i giornali di gossip, che a casa della nonna non mancavano mai.

Sono una specie di “portiera del web", vediamola così.

Deianira: 'I miei figli sono la mia vita'

Ovviamente tu non sei solo la "Terribile" star di Instagram: fuori dal web hai una vita privata molto ricca. Hai tre figli: Ruben, Tabata e Bernardino. Come riesci a far conciliare i due mondi? A essere attivissima sui social e allo stesso una mamma perfetta e sempre attenta? Le due anime si intersecano bene o qualche volta la Terribile prevale anche nella vita?

Assolutamente si, perché il mio è un lavoro di pubbliche relazioni. Parlo molto con tantissimi vip, che sono anche amici, che mi raccontano tante cose, ma questo accade anche con gli addetti ai lavori.

La mattina leggo tutto quello che accade sul web e, a intuito, individuo le notizie che interessano di più e faccio una scrematura. Per fortuna, a differenza di chi sta in televisione, non necessariamente devo spostarmi spesso per cui, a casa, ho tutto sotto controllo. I miei figli sono la mia vita e non rinuncerei mai a loro per un lavoro che non mi faccia controllare tutto.

Oggi basta poco per definirsi influencer: con un’ospitata in un programma qualsiasi, tutti iniziano a fare sponsorizzazioni. Tu ti definisci influencer?

Certo! Di mezza età, ma sono un infuencer a tutti gli effetti. Più d'influenzare quelli che mi seguono, io faccio approdare alla mia pagina molte persone che la pensano come me.

Essendo un pensiero comune, siamo in tanti a condividere le stesse idee.

Da qualche anno, ormai, il tuo successo è consolidato. Prima di approdare sul web com'era la tua vita? Nella quotidianità tendevi ad avere questa vena polemica contro le falsità?

Sempre! Mi viene da ridere perché io non sono cambiata di una virgola. Probabilmente, per sfruttare queste mie attitudini, nella vita di tutti i giorni avrei dovuto fare la detective.

In un’ intervista hai ammesso che non ti piacciono le persone che si isolano, che utilizzano quella condizione per non parlare con gli altri. Non sopporti nemmeno le persone futili, perché non ti piacciono?

Questa è una cosa che dissi un paio di anni fa durante un'intervista per il reality “Saranno isolani”. Le cose sono un po’ cambiate, perché nel tempo ho imparato a rispettare anche chi è diverso da me. So bene che non tutti amano i social e stare al centro dell’attenzione, bisogna rispettare. È semplicemente una questione di carattere.

Nel 2018 hai partecipato alla prima edizione di Saranno Isolani, breve programma che permetteva a un non famoso di accedere all'Isola de Famosi. Credi che il tuo non ingresso all'isola abbia avuto delle ripercussioni sul tuo futuro lavorativo? Se fossi entrata avresti avuto lo stesso successo di oggi.

No, anzi, mi ha dato l’opportunità di farmi conoscere anche dal pubblico televisivo.

Sulla tv: 'Sarò sempre grata a tutti quelli che mi hanno dato l’opportunità di esserci stata'

Il tuo essere sincera e sempre diretta ha attirato anche l’attenzione dei programmi che contano. Hai partecipato molto spesso come opinionista a Pomeriggio 5 da Barbara d’Urso, ma in tanti hanno notato che quest'anno non sei mai stata in trasmissione. È una scelta tua o c’è qualcosa che ancora non sappiamo?

Il mio percorso televisivo non ha mai contemplato un briciolo di raccomandazione, quindi se non dovessi più essere chiamata in televisione, sarò sempre grata a tutti quelli che, per meritocrazia, mi hanno dato l’opportunità di esserci stata.

Sul perché non sono più ospite da Barbara, devo dire che è una domanda che si è posta solo la gente. Io no, a dire il vero, perché penso che sia normale che la televisione, con tutte le cose che accadano, non stia sempre lì ad aspettare Deianira tutti i giorni.

Sui social è iconico il tuo ”ma tutto apposto”? Ormai tutti cercano d'imitartelo. Come è nata questa frase che è diventata il tuo simbolo?

È diventato un mood per tutti, anche per molti vip, che spesso lo ripetono nelle loro storie e a me fa sorridere molto.

Cosa pensi del caso che vede protagonisti Paola Caruso e Moreno Merlo? Credi che sia tutta una messa in scena per fare business?

Si, escludo che la storia sia vera, anche perché, per come Paola si è mostrata una mamma molto attenta, non penso avrebbe fatto entrare nella sua casa un personaggio così discusso, soprattutto dopo aver letto i gossip che ci sono stati su di lui. La storia è stata studiata a tavolino con le agenzie poi, come al solito, avranno litigato. Come tante coppie studiate a tavolino si sono buttati fango addosso a vicenda.

È notizia di questi giorni che Francesco Chiofalo e Antonella Fiordalisi sono tornati insieme. Nelle tue storie parli di un voler, da parte di entrambi, allungare il brodo fino a quando Francesco non sarebbe entrato al Grande Fratello Vip.

Pochi giorni fa, come hai detto, lui è stato escluso dal cast. Credi che questa cosa di tornare insieme sia stata programmata per il GF?

Esatto, però questa non è stata una mia intuizione, mi è stato detto proprio da Francesco Chiofalo. Lui mi disse che era stato preso al GF e che, probabilmente, avrebbero messo in scena il ritorno tra lui e Antonella. Quando poi tutto è saltato, allora hanno dichiarato al pubblico di essere tornati insieme, perché la manfrina non aveva più senso. Detto ciò, Antonella è una brava ragazza, anche se penso che, come tutte le persone dello spettacolo, abbia bisogno di visibilità.

Penso che abbia usato Francesco solo per i followers.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!