Grey's Anatomy, il telefilm nato nel lontano 2005 dal genio di Shonda Rhimes, ha affrontato nei suoi ben quattordici anni di vita numerosi temi di estrema attualità. Dalla lotta contro le discriminazioni razziali al delicato dibattito sulla liberalizzazione delle armi, il Medical-Drama ha sempre dedicato molta attenzione ai temi sociali di maggiore rilevanza. In questo ambito rientra quanto accaduto nel corso della quindicesima stagione. Il diciannovesimo episodio dell'edizione 2018/2019 ha infatti proposto un episodio speciale interamente dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne.

La puntata, intitolata "In silenzio per tutti questi anni" ha infatti affrontato in modo crudo e realistico le conseguenze di un fenomeno sociale che non accenna a placarsi. Tramite il doloroso racconto di Jo Wilson, la 15x19 ha dato voce ai sentimenti di vergogna e frustrazione che sovente colpiscono le vittime di abusi sessuali. Il clamoroso successo ha dunque spinto la Oklahoma State University a condurre uno studio sugli effetti che l'episodio ha avuto sui telespettatori americani.

Ellen Pompeo invita i telespettatori di Grey's Anatomy a denunciare i casi di abuso

La rivista "Jama Internal Medicine" ha reso noti i dati elaborati dall'università dell'Oklahoma University subito dopo la messa in onda del diciannovesimo episodio di Grey's Anatomy. Analizzando le ricerche su Google e sui principali social network, gli studiosi hanno registrato un incremento del 41% per quanto riguarda le ricerche legate alla helpline.

Come se non bastasse, il numero d'emergenza della National Network hanno subito un incremento del 43% delle chiamate nei due giorni successivi alla messa in onda della puntata. Un successo enorme reso ancor più efficace dal messaggio della protagonista, Ellen Pompeo, che subito dopo la fine dell'episodio ha invitato le vittime di violenza a denunciare i casi di abuso.

Grey's Anatomy 15x19,

Krista Vernoff commenta l'episodio dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne

La 15x19 di Grey's Anatomy rappresenta dunque un vero e proprio successo per la produttrice Shonda Rhimes e per la sceneggiatrice dell'episodio: Elisabeth R. Finch. La puntata, accolta positivamente dal pubblico e dalla critica, è stata infatti creata con l'intento di scardinare i luoghi comuni legati al fenomeno e generare maggior consapevolezza nell'opinione pubblica. Ecco le parole della sceneggiatrice Krista Vernoff:"Ho scritto agli sceneggiatori e ho detto: 'Dobbiamo fare qualcosa per far comprendere quanto il consenso sia importante.

Dobbiamo provare a fare la nostra parte per spiegare come la violenza sessuale possa danneggiare le persone per anni, decenni e generazioni."Un intento che, dopo più di un anno dalla messa in onda dell'episodio, è stato pienamente raggiunto.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!