Il processo si avvia alla conclusione, in programma il 13 dicembre a partire dalle 21:25 su Canale 5. A seguito della decisione di Mediaset di trasmettere tre episodi alla volta, la fiction terminerà una settimana prima della data inizialmente prevista. Nell'ultima puntata il pubblico scoprirà l'identità dell'assassino di Angelica Petroni ma, prima di arrivare a questo, il pubblico ministero Elena Guerra e l'avvocato difensore Ruggero Barone si affronteranno in tribunale ciascuno con la volontà e l'obiettivo di vincere.

Le anticipazioni sulla trama del finale rivelano che l'avvocato tenterà con ogni mezzo di screditare la PM specialmente dopo aver scoperto che la giovane vittima era in realtà la figlia avuta dalla donna quando aveva soltanto 18 anni. A causa di questo legame Elena sarà costretta a farsi da parte ma continuerà a indagare per conto suo.

Anticipazioni Il processo, trama ultima puntata il 13 dicembre

Nell'ultima puntata de Il processo il pubblico ministero Elena Guerra (Vittoria Puccini) fará di tutto per scoprire chi ha ucciso Angelica Petroni (Margherita Caviezel).

Assicurare l'assassino alla giustizia sarà una vittoria in campo personale perchè la ragazza non è solo la vittima, è soprattutto sua figlia. Quando la linea di confine tra la sua vita privata e il lavoro si assottiglierà al punto tale da metterla in crisi, la Guerra inizierà a mettere in dubbio le scelte fatte fino ad ora e si chiederà se non abbia puntato sul colpevole sbagliato. Secondo le anticipazioni rilasciate in rete, il dubbio che Linda Monaco (Camilla Filippi) possa essere innocente la assillerà e la spingerà a pensare che forse abbia sbagliato tutto sin dall'inizio del processo.

Mentre la PM concentrerà le indagini sulla telefonata ricevuta da Angelica la sera in cui fu uccisa, Ruggero Barone (Francesco Scianna) andrà alla ricerca della verità per conto suo e capirà che dietro la morte della ragazza si nasconde una realtà ben più complessa di quel che immaginava. La trama si infittirà quando, spinto dall'obiettivo di rendere libera Linda con ogni mezzo possibile, anche se ignobile, l'avvocato rivelerà al giudice che la PM è la madre biologica della vittima.

Elena verrà perciò rimossa dall'incarico e allontanata per non destare la reazione dei media. Anche se sospesa, la Guerra continuerà a perseguire il suo obiettivo: rendere giustizia alla figlia scoprendo chi l'ha assassinata.

Il processo: trama seconda puntata del 6 dicembre

Nella seconda puntata andata in onda il 6 dicembre, il pubblico ha assistito ancora una volta alle fasi del processo contro Linda Monaco, accusata di aver ucciso la giovane Angelica. Le udienze hanno fatto il loro corso non senza rivelazioni inattese e colpi di scena, mentre Elena è stata tradita da persone a lei molto vicine e la sua situazione sentimentale si è complicata ulteriormente.

Dopo due testimonianze a sfavore dell'imputata, dipinta come una donna spietata e ossessiva, l'avvocato difensore Barone è riuscito a spostare l'attenzione su un nuovo sospettato, un uomo misterioso che Silvia vide litigare con la vittima prima dell'omicidio. Nel frattempo Elena ha scovato una prova che potesse inchiodare Linda ma il rivale è riuscito a ribaltare la situazione facendo vacillare le certezze della PM.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!