Andrebbe in onda solo grazie alle sue curve: l'affondo è pesante e non è il primo. La nota giornalista sportiva Rai, Paola Ferrari, boccia drasticamente la possibile partecipazione della sua collega di Dazn, Diletta Leotta, al prossimo Festival di Sanremo che sarà condotto da Amadeus. Lo ha dichiarato senza mezzi termini ieri, sabato 30 novembre, nel corso del programma di Rai Tre Tv Talk: secondo lei, la collega farebbe tv solo per le forme generose.

La scelta della Leotta come una delle possibili co-conduttrici con Chiara Ferragni del Festival della Canzone, rappresenterebbe per Ferrari un esempio di televisione "vecchia e poco rispettosa delle donne".

Non è certo la prima volta che la moglie di Marco De Benedetti si scaglia contro la giovane collega catanese diventata ancora più popolare dopo la sua partecipazione da protagonista in un spot di una celebre marca di biancheria intima in cuii indossa un vestito molto aderente che evidenzia il suo fisico.

Paola Ferrari a Tv Talk attacca Diletta Leotta

Tv Talk è un programma del sabato pomeriggio di Rai Tre condotto da Massimo Bernardini dove gli ospiti in studio discutono dei programmi della settimana e di fenomeni mediatici.

Nell'ultimo appuntamento era ospite Paola Ferrari, celebre volto Rai, conduttrice di lungo corso de La Domenica sportiva su Rai 2. Bernardini prima le ha chiesto se avesse mai vissuto il pregiudizio maschile in quanto donna competente e preparata. Lei ha risposto di si, occupandosi di sport, un ambito che, fino a non molto tempo fa, era ritenuto prerogativa degli uomini. Poi, la Ferrari prendendo la parola sul tema della violenza sulle donne, ha detto che "ci sono anche tante donne che fanno cattiva televisione, tante donne che portano via il ruolo ad altre donne brave, preparate, competenti.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Gossip Festival Sanremo

Non facciamo gruppo, ci parliamo dietro, ci pestiamo i piedi". Ha citato Simona Ventura che in un'intervista a Bruno Vespa aveva riferito che alcune donne sono state le sue peggiori nemiche.

Si è parlato, poi, di uso virtuoso o meno del corpo delle donne in tv, di linguaggi televisivi. A quel punto, la giornalista milanese è intervenuta ancora. Prima ha detto che la peggiore violenza verbale in tv l'ha ricevuta da un'altra donna, Paola Cortellesi che, in un programma di Serena Dandini leggendo un testo aveva detto di lei che faceva schifo per poi chiederle scusa.

Poi, l'affondo a sorpresa contro la giovane collega, ex Sky adesso Dazn: "A proposito di tv che fa scelte per virare verso un mondo diverso, rispettosa per le donne, in questa ottica l'idea di mandare Diletta Leotta a condurre Sanremo vi sembra corretta?". E invece ha indicato come alternava Bebe Vio. "Quella è una donna italiana che mi dà orgoglio e mi fa sentire voglia di essere una donna italiana. Non una donna che va in televisione solo per le sue forme. Vogliamo dare un po' una scossa? Facciamolo".

Poi ha precisato, come a prevenire contestazioni, che quando si dicono queste cose si diventa antipatiche, si diventa gelose perché vecchie, quindi il ragionamento deve essere a 360 gradi.

Inizialmente Bernardini ha commentato con una frase ironica: "Picchia duro Paola Ferrari". Al ritorno in studio dopo la messa in onda di un servizio dedicato alle conduttrice tv, però ha preferito prendere le distanze: "Il tuo giudizio su Diletta Leotta è tuo, non è quello di Tv Talk", ha detto alla conduttrice della Domenica sportiva.

La puntata si è conclusa scherzosamente con la dichiarazione della Ferrari di voler andare lei a Sanremo, ma solo perché ama cantare e ha chiesto a Biagio Antonacci, interista ed amico suo, di scriverle una canzone.

Ferrari vs Leotta, i precedenti

A marzo 2019, Diletta Leotta ha ricevuto il Tapiro d'oro da Valerio Staffelli per 'seno e lato B'. Le è stato conferito da Striscia la notizia dopo le dichiarazioni di Paola Ferrari che sosteneva che la giovane collega si fosse sottoposta alla chirurgia estetica: "Trovo diseducativo che una ragazza decida di rifarsi il seno e il lato B".

E aveva aggiunto: "Forse senza quei ritocchi ci avrebbe messo più tempo per arrivare al successo, chissà".

Interpellata da Staffelli in merito, la Leotta aveva detto: "Non seguo molto Paola Ferrari, sono contenta perché lei mi segue tanto invece e parla spesso di me. Mi fa piacere". Poi, aveva smentito d'essersi rifatta. Non contenta, Paola Ferrari era tornata nuovamente alla carica dicendo che le sue frasi non sarebbero state pienamente intese. E aveva allora riferito che la Leotta "è assolutamente bella, molto brava, preparata e con ritmo", ma che con tale bellezza non ha senso ricorrere a interventi migliorativi, insistendo sul tema ritocchi.

I social, ora, sembrano bocciare la matura giornalista con commenti non meno impietosi dei suoi quali: "Rosica proprio, non è la prima volta che spara a zero contro la Leotta”, “Invidiosa, basta, è finito il tuo tempo".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto