La trilogia ispirata al capolavoro di Tolkien "Il signore degli anelli" tornerà sugli schermi italiani a partire dal prossimo lunedì 27 aprile in prima serata su Canale 5. Mediaset, infatti, ha deciso di riproporre la saga fantasy di Peter Jackson dopo il grandissimo successo d'ascolti ottenuto dalla riproposizione dei 9 film della saga di Harry Potter. I fan nostrani quindi potranno essere felici di questa nuova opportunità in questo momento abbastanza difficile per tutti a causa della emergenza sanitaria.

Un film da Oscar

Il primo capitolo della trilogia de "Il Signore degli anelli" andrà in onda lunedì 27 aprile alle ore 21.40 e sarà "La compagnia dell'anello", a cui seguiranno nelle settimane a venire gli altri due: "Le due torri" e "Il ritorno del Re".

La trilogia di Peter Jackson ha fatto la prima apparizione nei cinema di tutto il mondo dal 2001 al 2003, riuscendo ad ottenere un enorme successo di pubblico e critica. Da non dimenticare che, l'intera saga è riuscita ad ottenere 30 candidature agli Oscar, con 17 statuette vinte di cui 11 soltanto con Il ritorno del re.

In realtà, l'inizio della riproposizione della trilogia con protagonista Frodo Baggins doveva andare in onda lunedì 20 aprile ma per un cambio di programmazione tardivo non è andata in onda per dare spazio al film "Animali fantastici e dove trovarli".

La trama

La trama ufficiale de "La compagnia dell'anello" ci segnala che la narrazione ha inizio quando Sauron, Signore di Mordor, regala 19 anelli alle razze della Terra di Mezzo: 3 anelli agli Elfi, 7 ai nani e 9 ai re degli uomini.

L'oscuro Signore però, ha mentito a tutti perché lui ha tenuto per sé l'Unico anello, il più potente di tutti, capace di dominare tutti gli altri creati. Trascorrono gli anni e l'anello passa dalle mani di Sauron a quelle di Isildur per poi finire prima nelle mani di Gollum e poi in quelle di Bilbo, un hobbit della Contea.

Qui la narrazione subisce un salto temporale e ci trasporta nella Contea dove Bilbo sta organizzando una festa per festeggiare il suo 111° compleanno prima di lasciare in eredità l'anello al nipote Frodo e mettersi in viaggio alla volta di Gran Burrone, la città degli Elfi.

Le cose, però, non vanno come previsto quando Gandalf intuisce la natura dell'anello donato da Bilbo a Frodo e chiede a quest'ultimo di mettersi in viaggio per andare a distruggerlo fra le fiamme di Mordor. Inizia così il viaggio del portatore dell'anello che nel corso del suo cammino viene accompagnato da una compagnia di altre 8 persone di varie razze: altri 3 hobbit di nome Sam, Merry e Pipino; un elfo di nome Legolas; un nano di nome Gimli; lo stregone Gandalf il grigio e da due uomini di nome Aragorn e Boromir.