Nelle ultime settimane la lista delle persone famose che hanno contratto la Covid-19 è lunga e, tra questi, vi è anche Carlo Conti. Il conduttore di Rai 1 ha annunciato la sua positività lo scorso 28 ottobre: all'ora era ancora asintomatico. Le sue condizioni, però, sono peggiorate dopo qualche giorno tanto da dover ricorrere alle cure ospedaliere presso la struttura sanitaria di Careggio. Fortunatamente il conduttore è riuscito a guarire e venerdì 20 novembre, dopo essere risultato negativo al tampone di controllo, è potuto tornare a condurre in presenza il suo Tale e Quale Show. Conti ha raccontato i giorni del suo ricovero in una intervista a TvBlog, affermando di non essere ancora riuscito a capire dove possa aver contratto il virus.

'Dei giorni del ricovero mi ha colpito la dedizione di medici e infermieri'

Carlo Conti, raccontando i giorni di ricovero in ospedale, ha affermato che ciò che lo ha colpito di più è stata la dedizione al lavoro da parte dei medici e degli infermieri, nonostante siano "costretti a lavorare per tante ore al giorno con maschere e tute". Di quel periodo, poi, il conduttore ricorda anche il suo compagno di stanza Nello: "Non abbiamo parlato tantissimo perché in quei momenti non hai voglia di parlare molto, ma bastava (...) vedere che uno dei due stava meglio per consolarci a vicenda". Nonostante le condizioni di salute lo hanno costretto al ricovero, Conti ha affermato di non aver mai avuto paura.

Ciò un po' grazie al suo carattere e un po' perché, in fin dei conti, le sue condizioni "non erano così tanto gravi". Nei giorni di degenza in ospedale, Carlo Conti ha affermato di essere riuscito quasi subito a comprendere che sarebbe stato necessario affidarsi completamente alle cure dei medici, avendo al contempo tanta pazienza.

'Il vero miracolo è che in famiglia nessuno lo abbia preso'

Il conduttore di Rai 1, nonostante l'esperienza con il Coronavirus è finalmente superata, non è ancora riuscito a capire in che modo è stato contagiato: "Nessuno intorno a me ce l’ha", e lo stesso Conti non ha contagiato nessuna delle persone con le quali era entrato in contatto.

Di quei giorni di positività, Carlo ha affermato che il pensiero che maggiormente gli creava angoscia era quello di poter aver contagiato qualcuno delle sua famiglia. Il fatto che non sia avvenuto è stato definito dal conduttore di Tale e Quale Show un vero e proprio "miracolo". Infine, Conti definisce il virus "subdolo" e lancia un appello affinché tutte le persone possano rispettare le regole per cercare di limitare il più possibile il diffondersi del contagio. Ciò perché "questo virus non è una stupidaggine".

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!