Il Paradiso delle Signore è la soap opera di Rai 1, che va in onda dal lunedì al venerdì alle ore 15.55.

Una delle attrici della fortunata serie tv, Elisa Cheli, alias Paola Galletti, ha rilasciato un'intervista in esclusiva a Blasting News nella quale ci ha raccontato di alcune curiosità su se stessa, sulla sua esperienza lavorativa all'interno del cast de" Il Paradiso" e del ruolo che ricopre (dal 2018) nella soap.

L'attrice, inoltre, ha avanzato anche qualche piccolo spoiler su ciò che accadrà nelle prossime puntate all'interno del grande magazzino milanese, facendo in particolar modo riferimento al suo personaggio.

Ricordiamo, infatti, che Paola è una donna molto premurosa e attenta nel suo lavoro, ascoltando e aiutando sempre gli altri. A differenza delle sue colleghe “Veneri”, la Galletti è l'unica commessa de "Il Paradiso" a essere sposata. Nella quarta stagione della soap, Paola ha avuto una piccola "crisi" con suo marito Franco a causa della forte gelosia di lui, che dopo alcune incomprensioni si era risolta per il meglio.

Elisa Cheli e il suo lavoro

Lei è un volto noto al pubblico. Ha recitato a teatro per poi passare al mondo della Tv. Quale è il suo sogno nel cassetto? Che consiglio darebbe ai giovani che studiano e ambiscono, oggi, a diventare artisti di successo come lei?

"Sí, ho cominciato con il teatro per poi passare al mondo della Tv. Il mio sogno nel cassetto è quello di poter continuare a praticare questo lavoro in maniera continuativa senza ricadere in altri impieghi per fare l’attrice.

Fare questo lavoro non è sempre facile proprio per via dell’assenza della continuità. Per questo, se devo delineare il mio sogno di cassetto di lunga durata, posso dire che sia proprio questo di avere una continuità nel mio lavoro. Il mio sogno nel cassetto, di breve durata, è invece quello di poter emergere nel mondo del cinema e girare un film “dessè”.

Ad esempio mi piacciono molto i film prodotti dal regista Paolo Virzì e un domani mi piacerebbe poter collaborare con lui. Per quanto riguarda i consigli da dare ai giovani che si accingono a studiare per diventare attori, anche se io non mi sento pienamente nella posizione di poter consigliare grandi cose essendo anch’io in fase di crescita, posso dire di non mollare, di studiare, ma soprattutto di essere sempre curiosi e di ascoltare l’altro.

Ogni percorso è molto personale, ma secondo me, la capacità dell’ascolto e la curiosità sono fondamentali e vanno sempre coltivate".

Chi è Paola Galletti e cosa accadrà

Parliamo adesso de “Il Paradiso delle Signore”. Lei interpreta dal 2018 il ruolo della "Venere" Paola Galletti, una ragazza solare e dolce. Quale è l’aspetto caratteriale che più Le piace del suo personaggio? C’è qualcosa di Elisa in Paola?

"Paola è molto differente da me, Elisa, anche perché la soap è ambientata in un’epoca diversa da quella dei giorni nostri. Ciò nonostante, il personaggio di Paola mi piace molto e posso dire di essermi riconosciuta in lei. Paola in questi anni ha subito una trasformazione e questo mi ha permesso di inserire tanti miei aspetti. Sono partita che Paola era un personaggio piccolo e poco delineato, ma grazie anche alla crescita che hanno deciso i registi, abbiamo potuto “nutrire” Paola.

In questo processo di crescita ho potuto inserire tante cose che mi rispecchiano: una tra queste, ad esempio, è la grande capacità d’ascolto che ha Paola. Il mio personaggio, infatti, è una donna che è sempre molto attenta ad ascoltare le sue colleghe ed ha sempre una parola buona per tutti. Paola è molto brava in questo, ed anch’io Elisa ho questo aspetto dell’ascolto. Inoltre, Paola è anche molto ironica: per via della sua situazione familiare, si prende spesso in giro con le sue colleghe. Anche in questo mi rivedo in lei. Quindi, per via dell’autoironia e per la capacità di sapere ascoltare, mi ritrovo in Paola".

Abbiamo visto ne “Il Paradiso delle Signore 4 “ per la prima volta entrare in scena il marito di Paola. Nelle prossime puntate della nuova stagione che è in corso, si vedrà approfondire il legame della coppia?

"Abbiamo visto Franco, finalmente, lo scorso anno dopo ben due anni. Si è visto nonostante sia entrato in scena in maniera repentina e per poche puntate. Nelle prossime puntate, per il momento, non si vedrà molto il legame che c'è tra Franco e Paola. Sarà la "Venere" più che altro che farà emergere come si sta evolvendo il loro legame di coppia. Lei, infatti, parlerà con le sue colleghe di suo marito in maniera ironica e non solo. Quindi Paola parlerà di Franco, con più distacco, essendo stanca di alcuni suoi atteggiamenti. Sarà meno autoironica. Verrà così raccontato il legame della coppia in terza persona, senza fare grandi approfondimenti".

Paola è l’unica “Venere” a essere spostata. Lei rappresenta molto la tipica donna degli anni ‘60, che si preoccupa sempre di rendere felice il marito (in questo caso Franco).

Questo, secondo Lei, porta Paola ad avere un rapporto “diverso” con le sue colleghe “Veneri”?

"Questa è una domanda che mi fanno in molti. Mi capita spesso di parlare con i fans della soap che spesso mi dicono, in maniera ironica, che Paola è l’unica normale all’interno de “Il Paradiso”. Mi dicono, ripeto ridendo, questa frase perché lei è l’unica che rispecchia la situazione di quegli anni. Paola è infatti una donna sposata e in più lavora (cosa rara negli anni’60). Lei è molto rappresentativa di quegli anni e io sono molto contenta di portare in scena uno spaccato reale di quell’epoca, rispetto magari ad alcune mie colleghe che fanno più parte della “fiction”, se così possiamo dire. Paola ne fa parte, ma in maniera minore. Forse per questo motivo lei ha un rapporto diverso con le altre “Veneri” anche perché per forza di cose alcune esperienze non ha proprio il tempo di farle.

Questo anche perché magari, mentre possiamo dire che le sue colleghe sono più spensierate (almeno per adesso) Paola invece deve sempre preoccuparsi di situazioni tipiche della “donna di casa”. Paola in questo senso è limitata, anche se secondo me lei ha un brio dentro che la porta a sperare di poter fare tante cose con le amiche. Purtroppo Paola però ha “questa croce” del marito, a cui tiene tantissimo, che la limita molto"

Che cosa si augura per la “Venere” Paola?

"Mi auguro che Paola riesca a far vedere tutto il brio che ha dentro di sé, e che a causa di alcuni motivi non può far emergere. Paola ha infatti un marito un pochino "pressante" che la limita in alcune cose. Per questo, mi piacerebbe che si lasciasse più andare, nonostante la limitazione di suo marito.

Sarebbe così un modo carino non solo per farla conoscere di più, ma che le permetterebbe anche di far venire fuori un altro suo aspetto, che lei vorrebbe far emergere, ma che per il momento non può far conoscere. Io ho ben chiaro questo progetto e mi auguro che presto ciò esca, in modo così da farlo conoscere al grande pubblico".

C’è un suo collega de “Il Paradiso delle Signore" con cui ha instaurato un legame particolare ?

"Io ho un rapporto speciale con tutte le "Veneri", ma anche con la "Capocommessa" (Enrica Pintore) e con l'attrice di Marta (Gloria Radulescu). In modo particolare ho stretto un bel rapporto di amicizia con Maria Vittoria Cozzella, alias Dora. Con lei, mi sento più legata dall'inizio perchè entrambe abbiamo affrontato un percorso che per certi aspetti è simile.

Siamo state legate fin dal primo anno, anche perché abbiamo condiviso il camerino insieme. Per questo, abbiamo vissuto, possiamo dire, i primi due anni "in simbiosi". Tra di noi si è instaurato un rapporto molto bello e vero. Anche con le altre colleghe c'è un rapporto molto bello. Tutte insieme ci divertiamo molto. Siamo proprio un bel gruppo".

Quale è secondo Lei il segreto del grande successo de “Il Paradiso delle Signore?”

"Penso che il segreto del successo de “ Il Paradiso” stia nella scelta che è stata effettuata nel selezionare gli attori. Tutti noi siamo degli artisti che tengono molto alla recitazione. Inoltre tutto il cast è formato da persone molto empatiche. Tra di noi c’è una grande empatia che al pubblico in qualche modo arriva.

Secondo me, questa sensazione di casa che si respira e la grande unione e amicizia che c’è tra noi all’interno del cast, è la chiave vincente che rende “Il Paradiso” una soap di grande successo".

Ultima domanda sul suo futuro lavorativo. Ci può dire quali sono i suoi progetti professionali futuri?

"Per adesso i miei progetti futuri sono quelli di terminare di registrare le puntate della quinta stagione de "Il Paradiso". Noi finiremo di girare a Marzo, sperando e incrociando le dita che vada tutto bene visto il periodo che stiamo vivendo. Per adesso ce la stiamo cavando abbastanza bene e speriamo che continui così. Io avevo un progetto a teatro che per fortuna siamo riusciti in parte a portare in scena, ad Ottobre, poco prima della chiusura stabilita dal Governo.

Speriamo di poterlo riprendere presto, anche perché il teatro ha bisogno di essere alimentato. Per il futuro non so ancora bene. Il mio futuro è ancora un'incognita, ma incrociamo le dita per tante cose. Non nego che mi piacerebbe presto poter girare un film per il grande schermo: il cinema".

Segui la nostra pagina Facebook!