Ha scatenato molte polemiche e discussioni l'intervento fatto dal rapper Fedez sul palco del Concertone del 1° maggio. Il marito dell'influencer Chiara Ferragni si è scagliato contro la Lega e alcuni suoi esponenti riguardo la mancata approvazione del disegno di legge contro l'omofobia. Fedez ha letto alcune frasi contro gli omosessuali pronunciate da esponenti politici della Lega. Senza remore e timore, ne ha fatto nomi e cognomi. Il rapper ha però precisato che la Rai aveva provato a censurarlo dicendogli di cambiare il suo intervento e soprattutto di omettere i riferimenti espliciti.

A conferma delle sue parole, ha poi pubblicato la telefonata intercorsa tra lui e una persona della Rai. Al di là delle polemiche però, Fedez che spopola sui social con 12 milioni di followers solo su Instagram, ha di nuovo fatto centro ricevendo milioni di likes e commenti.

Il discorso di Fedez spopola con milioni di likes e visualizzazioni

Il lungo discorso fatto dal rapper Fedez sul palco dello storico concerto che puntualmente si tiene ogni anno nel giorno della festa dei lavoratori ha spopolato non solo sui social, ma anche sul web. Il suo messaggio ha fatto il giro dei media. Mandato in onda dai telegiornali e talk televisivi, su Instagram ha sfiorato ben 1,5 milioni di like. Molti influencer poi hanno deciso di ripostarlo sulle loro pagine personali con miglia di condivisioni .Non è mancato poi Twitter dove il suo post in cui ha pubblicato la telefonata avuta con Ilaria Capitani, vicedirettrice di Rai3, ha superato in mezza giornata i 50 mila retweet.

Un confronto impari con le repliche fatte dal leader della Lega Matteo Salvini.

Matteo Salvini non riesce ad arrestare la popolarità di Fedez e del suo discorso

Il leader della Lega, Matteo Salvini, non è rimasto in silenzio davanti alle parole pronunciate da Fedez. La sua replica però non è riuscita ad arginare la popolarità riscossa dal rapper con il suo discorso a favore del ddl Zan.

Salvini ha replicato scrivendo: "Adoro la Libertà. Adoro la musica, l’arte, il sorriso. Adoro e difendo la libertà di pensare, di scrivere, di parlare, di amare. Ognuno può amare chi vuole, come vuole, quanto vuole. E chi discrimina o aggredisce va punito, come previsto dalla legge". La community di Matteo Salvini ha però risposto in maniera piuttosto timida a queste parole.

Il post di replica pubblicato sul suo profilo Facebook si è fermato a 3 mila condivisioni e a poco più di 40 mila likes totali. Riguardo Instagram invece, Il post pubblicato sul suo profilo, in cui Salvini accusa il rapper Fedez di aver fatto pubblicità occulta alla Nike con il suo cappellino è arrivato solo a 81 mila like.