Nell'ultimo periodo Chiara Ferragni sta compiendo movimenti imprenditoriali molto importanti per riuscire a gestire al meglio le proprie aziende. Secondo le ultime notizie, Chiara avrebbe liquidato alcuni membri della propria società per ottenere il 100% delle azioni, ma ad alcuni di loro avrebbe dato una semplice cifra irrisoria. La sorella Valentina, che deteneva lo 0.5% della Sisterhood Srl, avrebbe ricevuto come liquidazione una banconota da 50 Euro, così come sarebbe successo a Fabio Salvatore Maria Damiano, uno tra i manager di maggior fiducia della stessa Ferragni.

L'azienda in questione, appartenente al gruppo che ha come marchio il famoso occhio azzurro, ha come oggetto la gestione dell' e-commerce e dei diritti d'immagine.

Chiara Ferragni decide di liquidare i propri soci, ma non tutti si accontentano della cifra nominale

Con la liquidazione di tutti i soci dell'azienda, Chiara Ferragni avrebbe ottenuto il 100% delle azioni non solo della Sisterhood Srl, ma anche di una seconda azienda che fino a qualche giorno fa condivideva con Pasquale Morgese. L'influencer avrebbe deciso di liquidare anche lui accreditandogli il valore nominale delle quote, ma a causa dei rapporti non proprio amichevoli che vigevano tra i due, il tentativo della Ferragni non è andato come sperato.

L'azienda in questione è la Tbs crew Srl e Morgese deteneva il 45% delle quote, ma invece di accontentarsi degli spettanti 4500 euro nominali ha deciso di avanzare una richiesta che, stando a quanto comunicato da alcune testate giornalistiche, sarebbe stata accettata. Chiara Ferragni ha quindi deciso di versare la somma di un milione di euro suddivisa in 4 assegni non trasferibili del valore di 250mila euro ciascuno.

Fedez escluso dalle aziende di Chiara Ferragni

Non sono ancora note le motivazioni che avrebbero spinto Chiara Ferragni ad azioni simili, ma se l'influencer ha deciso di prendere in mano il 100% delle proprie aziende non sarà stato sicuramente per semplice ripicca. Stando a quanto riportato da Il Tempo, neanche Federico Lucia, marito di Chiara noto con il nome d'arte di Fedez, avrebbe diritto ad una parte delle aziende in quanto, secondo il notaio, l'influencer sarebbe stata verbalizzata come "coniugata in regime di separazione dei beni" ed il rapper, nonché suo sposo, non potrà usufruire direttamente delle quote d'azienda della moglie.

Nel frattempo, nonostante i movimenti e le varie questioni burocratiche, Chiara Ferragni non abbandona di certo gli impegni lavorativi, continuando a pubblicizzare la propria collaborazione con Nespresso e sfoggiando abiti creati appositamente durante i vari eventi.