Sabato 17 dicembre, su Canale 5, è andata in onda la 23^ puntata del Grande Fratello Vip 7. In apertura, Alfonso Signorini ha speso due parole sulla squalifica di Riccardo Fogli avvenuta per un'espressione blasfema. Sebbene il conduttore abbia dichiarato che non esistono scusanti per un atteggiamento simile, il presentatore ha speso anche parole di stima nei confronti del cantautore toscano.

I motivi dell'espulsione

Riccardo Fogli era entrato nella casa del Grande Fratello Vip 7 lo scorso lunedì 12 dicembre.

A meno di 24 ore dal suo ingresso, il cantautore ha però violato il regolamento per aver pronunciato un'espressione blasfema.

Mentre si trovava in cucina con Charlie Gnocchi, Antonino Spinalbese e Wilma Goich, Riccardo ha infatti colorato un po' troppo una frase utilizzata per commentare la quantità di uova mangiate a colazione.

Una volta che la produzione ha visualizzato il filmato, è stata decisa la squalifica del neo concorrente per aver appunto impiegato un'espressione blasfema.

Le parole del conduttore del reality show

Prima di iniziare a parlare delle dinamiche della settimana, il conduttore ha fatto chiarezza sull'uscita di scena del cantante: "Riccardo, appena entrato in casa, si è lasciato scappare un'espressione blasfema". Il presentatore ha precisato che in questi casi il Reality Show non passa oltre ma prende un provvedimento disciplinare nei confronti del concorrente.

Al tempo stesso, però, Alfonso Signorini ha affermato: "La squalifica di Fogli è una decisione presa da Mediaset con Endemol. Riccardo non è un bestemmiatore lo dico perché lo conosco e lo apprezzo. Mi sento di dire che fosse in assoluta buona fede".

Il conduttore ha spiegato di avere avuto un colloquio telefonico con lo stesso Fogli augurandogli delle serene feste.

Riccardo Fogli nega atteggiamento di stizza post eliminazione

Poco dopo l'espulsione dal programma, i blogger Deianira Marzano e Amedeo Venza avevano fornito un presunto retroscena su Fogli: il 75enne dalla rabbia avrebbe gettato con stizza la chitarra in terra, distruggendola.

Tornato in possesso del suo profilo Instagram, il diretto interessato ha invece smentito la cosa: "Per essere chiari la mia chitarra non si è rotta, non l'ho sbattuta da nessuna parte".

Riccardo ha dunque dimostrato maturità e tranquillità accettando la decisione assunta dalla produzione televisiva. La sua è stata una permanenza record al ribasso, ma la cosa non ne ha scalfito il consueto buon umore.