La telenovela di origini turche My home my destiny si fermerà su Canale 5 a partire da sabato 2 settembre 2023 per lasciare spazio ad altri programmi della rete, ma in vista del futuro lo sceneggiato prevede ancora parecchi colpi di scena.

Le anticipazioni raccontano che la protagonista assoluta Zeynep Goksu (Demet Ozdemir) dovrà guardarsi le spalle anche dalla madre biologica Sakine (Zuhal Gencer), la quale con uno stratagemma riuscirà a impedire alla figlia di partire con il suo datore di lavoro Baris (Engin Öztürk). In particolare la giovane entrerà in crisi, quando crederà di aver smarrito il suo passaporto.

Spoiler turchi, My home my destiny: Mehdi rinchiude Zeynep in casa

Il rapporto tra Zeynep e Mehdi Karaca (Ibrahim Celikkol) avrà una battuta d’arresto. Quest’ultimo con il passare dei giorni mostrerà il suo vero volto alla moglie, dopo aver picchiato Burhan (Teoman Kumbaracıbaşi), ex amico e ex fidanzato di sua sorella Mujgan (Zeynep Kumral). Il meccanico finirà dietro le sbarre del carcere anche se non verrà denunciato, nel frattempo Zeynep andrà a trovare la vittima in ospedale per capire cosa sia successo di preciso.

Ben presto Mehdi tornerà in libertà e si scaglierà contro la consorte, appena sua sorella Mujgan gli dirà di averla vista rientrare a casa in piena notte, venendo accompagnata dal suo datore di lavoro Baris.

In preda alla gelosia, il meccanico rinchiuderà Zeynep in casa e le vieterà di uscire per allontanarla dal suo capo.

Zeynep divorzia dal marito, Sakine si serve della complicità di Mehdi

L’aspirante avvocatessa riuscirà a liberarsi dalle grinfie di Mehdi e prenderà una drastica decisione sul loro matrimonio: Zeynep chiederà il divorzio al marito.

A questo punto il meccanico le farà credere di adeguarsi alla sua volontà, mentre invece si lascerà andare a un pianto disperato per averla persa per sempre.

Mehdi continuerà infatti a non accettare il rapporto tra Zeynep e Baris, anche se sarà soltanto lavorativo. Successivamente l’aspirante avvocatessa e il suo datore di lavoro dovranno recarsi a Sofia, ma impedire questo viaggio ci penserà Sakine: quest’ultima non approverà il fatto che sua figlia a pochi giorni dalla separazione dal marito si faccia vedere in compagnia di un altro uomo.

Quindi per ostacolare la partenza di Zeynep e fermare sul nascere quindi dei possibili pettegolezzi sulla vita sentimentale della stessa, le ruberà il passaporto, servendosi della complicità dell'ex genero Mehdi.