Nella puntata di Un posto al sole che andrà in onda giovedì 7 marzo ci saranno importanti novità che riguarderanno Clara, che inizierà a convivere con Alberto Palladini e Rosa spiffererà la cosa a Eduardo. Nel frattempo Filippo e Serena saranno ancora alle prese con il malessere della piccola Irene e comunicheranno alla bambina di averle fissato un appuntamento con lo psicologo.

Eduardo scopre che Clara vive con Alberto

Eduardo è in prigione da qualche mese e non ha mai smesso di pensare a Clara: il detenuto continua a voler sapere notizie sul conto della donna e, pertanto, contatterà Rosa.

Lei spiffererà a suo fratello che Clara è andata a convivere con il suo ex compagno Alberto e non è chiara quale sarà la reazione del boss, una volta appresa la verità.

Clara, intanto, tornando ad abitare con il padre di suo figlio Federico, ricadrà nelle vecchie dipendenze che la legavano all’avvocato Palladini.

Filippo e Serena fissano un appuntamento dallo psicologo per Irene

Nel frattempo, a casa Sartori continueranno i problemi legati ai recenti malesseri di Irene. Da qualche settimana infatti la figlia di Filippo e Serena ha iniziato a guardare di nascosto i video di una ragazzina che fa l’influencer sui social e la sta portando sulla cattiva strada.

Irene ha anche rubato il cellulare dei suoi genitori, riuscendo a guardare i filmati dell’influencer.

La bambina, inoltre, ha mostrato segni di insofferenza nei confronti della piccola Elisabetta e comportamenti anomali con i suoi cari, non volendo neanche andare a scuola, fingendo di non stare bene. Per questi motivi Filippo e sua moglie dovranno avvertire la primogenita di avere fissato un appuntamento con lo psicologo.

Bianca torna a Napoli: anche la figlia di Franco ha vissuto momenti di difficoltà come Irene

Intanto ben presto Bianca tornerà a Napoli: la presenza della figlia di Franco e Angela è confermata da alcuni scatti che circolano sui social, in cui è ritratta insieme ad alcuni protagonisti della soap partenopea. Anche la nipotina di Giulia e Renato, in passato, come Irene, ha avuto dei momenti di difficoltà simili: aveva partecipato a una pericolosa challenge, che si svolgeva attraverso messaggi che riceveva sul cellulare. In quell’occasione i coniugi Boschi erano riusciti a intervenire in tempo, scoprendo cosa c’era dietro al malessere della loro bambina e l’avevano aiutata a uscire dal tunnel in cui era finita.