Le strade del regista Ivan Silvestrini e la serie Mare Fuori si separano, dopo un impegno durato tre anni. Riguardo la decisione di lasciare il timone della serie tv, nei giorni scorsi il regista ha dichiarato a Leggo: "Uno dei motivi è che sento di aver concluso un arco. Non volevo ritrovarmi dietro le sbarre di quella storia. Non avrebbe giovato alla serie continuare per mero profitto o affetto nei confronti del cast. Mare Fuori è all'inizio di una nuova era e ha bisogno di un regista che la consideri una sfida personale".

Ivan Silvestrini: 'Molti fan cercavano nella storia di Rosa e Carmine, quel significato che spesso nella vita fatica a emergere'

Mare Fuori, incentrato sulla storia di un gruppo di giovani detenuti nel carcere minorile Nisida di Napoli, ha conquistato un vasto pubblico, ma il finale della quarta stagione ha lasciato alcuni fan delusi.

Rispondendo alle critiche sollevate sul finale, Ivan Silvestrini ha affermato: "Ho capito che molti fan cercavano nella storia di Rosa e Carmine, quel significato che spesso nella vita fatica a emergere. Ciò che questi finali racchiudono sono insegnamenti più profondi e difficili da assimilare".

Silvestrini lascia il timone di Mare Fuori: 'Sento di aver tessuto una narrazione ricca di sfumature'

Quando gli è chiesto se pensa di aver esaurito tutte le sue aspirazioni, Ivan Silvestrini ha confessato: "Credo di essere riuscito a trasmettere molto più di quanto avessi inizialmente previsto. Sento di aver tessuto una narrazione ricca di sfumature".

Su un consiglio da dare al suo successore, il regista ha suggerito: "Di imprimere una nuova visione a Mare Fuori, perché la serie ha bisogno di essere reinventata. Mi auguro che chi verrà dopo di me abbia una visione interessante, diversa dalla mia".

I progetti futuri: 'Ho dedicato gli ultimi mesi a scrivere un horror partenopeo'

Riguardo i propri progetti futuri, il regista ha rivelato: "Il mio vero amore è sempre stato il cinema. Ho dedicato gli ultimi mesi a scrivere un folk horror partenopeo. Napoli mi ha lasciato un segno indelebile".

Infine, quando gli è stato chiesto di delineare la propria visione del mondo riflessa nella serie, Silvestrini ha sottolineato: "Mi rivolgo principalmente ai giovani. È essenziale identificare chi sia il nostro vero avversario. Troppo spesso ci viene fatto credere che il successo si limiti alla sfera economica".

Il nuovo regista di Mare Fuori sarà Ludovico Di Martino

Con l'addio di Ivan Silvestrini, la quinta stagione di Mare Fuori vedrà un nuovo regista alla guida: Ludovico Di Martino, un talento emergente nel panorama cinematografico e televisivo italiano.

Diplomato in Regia presso il Centro Sperimentale nel 2016, oggi all' età di 32 anni, il romano Di Martino ha già dimostrato la propria abilità dietro la macchina da presa con la regia della terza stagione della serie tv teen Skam Italia e del film La Belva. Nel 2015 ha esordito con "Il nostro ultimo" poi, dopo La Belva, nel 2022 è stato anche regista del film I viaggiatori.