Dopo anni Antonella Clerici – intervistata da Francesca Fagnani a Belve – ha rivelato che fu Ligabue a non voler partecipare al Festival di Sanremo da lei condotto nel 2010, perché la presentatrice “sapeva troppo di sugo”. Da anni ci si chiedeva sui social chi fosse il protagonista del “sugo-gate”. Infatti, la conduttrice aveva rivelato che tra le difficoltà affrontate durante quell’edizione di successo della rassegna canora, ci fu anche il rifiuto inatteso di un noto cantante invitato come ospite, che l’avrebbe apostrofata con quelle parole giudicate offensive.

Dopo pochi minuti dalla messa in onda dell’attesa intervista alla Clerici nel programma di Rai 2, Ligabue ha prontamente smentito con un post su X di aver pronunciato quella frase.

La rivelazione di Antonella Clerici su Ligabue

Antonella Clerici durante l’intervista della Fagnani ha ribadito che tra le cose che più la fanno arrabbiare ci sono certi commenti denigratori, come quando le dicono che “sa troppo di sugo”. A tal riguardo ha ricordato come nell'edizione del Festival di Sanremo da lei condotta diversi cantanti non vollero partecipare per una forma di pregiudizio nei suoi confronti, dato che all’epoca era diventata popolarissima con un programma di cucina come La prova del cuoco.

Prima di fare il nome di Ligabue, la Clerici ha premesso che quel “sa troppo di sugo” è un commento che le sarebbe stato riferito.

Ha anche aggiunto di attendersi le sue scuse se la voce fosse stata vera, specificando di essere pronta a chiedere perdono, nel caso che quelle parole non siano mai state pronunciate dal rocker. “Ho fatto di tutto per averlo al mio festival, mi piaceva tanto, immaginavo che io e lui alla fine saremmo andati via su un’Harley Davidson” ha raccontato la conduttrice, spiegando come quelle parole l’avessero fatta dispiacere, proprio perché immaginava che Ligabue fosse simile a lei.

La replica di Ligabue alle parole della Clerici

Dopo poco più di un’ora dall’intervista ad Antonella Clerici è arrivata la risposta del diretto interessato: in un brevissimo post su X, Luciano Ligabue ha smentito di aver mai pronunciato quelle parole. “Cara Antonella ovviamente non ho mai detto una cosa del genere, certe frasi non mi appartengono”, ha scritto il rocker di Correggio, senza aggiungere altri particolari.

Il messaggio ha scatenato l’ironia di molti follower che hanno storpiato i testi di diverse sue canzoni di successo inserendo le parole sugo o ragù, mentre un’utente ha fatto notare come nel brano “La parola amore” si usi l’artificio descrittivo di citare il sapore di una donna paragonandolo a un qualcosa: “mi sai di buono, sai di mare”.

Un’intervista senza peli sulla lingua: dall’attacco a Barbara D’Urso al litigio con una collega

Nel corso della lunga intervista Antonella è stata schietta, raccontando molti episodi della sua vita. La conduttrice ha criticato duramente Barbara D’Urso per uno sgarbo fattole nel 2011, quando la collega aprì un suo programma riportando lo scoop del settimanale Chi relativo al tradimento dell’ex compagno della Clerici, Eddy Martens, annunciando anche un’intervista alla presunta amante dell’uomo per il giorno dopo.

Infine, la presentatrice di È sempre mezzogiorno non ha voluto rivelare il nome di una collega con cui ha litigato pesantemente anni fa, arrivando a “metterla al muro”, perché aveva sparlato di lei nella sala trucco di una trasmissione, sostenendo che fosse raccomandata da un dirigente del canale televisivo. Immediatamente sui social è partita una nuova caccia al nome di questa misteriosa donna del mondo dello spettacolo, nella speranza che questa volta Antonella non faccia passare troppi anni prima di rivelarne l’identità.