Le anticipazioni turche delle nuove puntate di Terra Amara rivelano che Zuleyha si lascerà sopraffare dal dolore dopo la morte di Hakan.

La donna non potrà fare altro che lasciarsi andare alla disperazione, convinta del fatto che il destino le stia dando dei segnali, dato che questo è il terzo marito che seppellisce nel giro di pochi anni.

Sarà Fikret a prendere in mano le redini della situazione confortando la donna e dandole tutto il supporto necessario per convincerla a non abbattersi e riprendere in mano le redini della sua vita.

Zuleyha distrutta dopo la morte di suo marito Hakan: anticipazioni di Terra amara, finale della quarta stagione

Con l'avvicinarsi del gran finale della quarta stagione si assisterà alla morte di Hakan: l'uomo verrà freddato da un colpo di arma da fuoco sparato da Betul, che si rivelerà fatale.

Un grande dolore per Zuleyha, che poche settimane prima era riuscita a coronare il suo sogno d'amore con il ricco imprenditore unendosi in matrimonio.

La donna sarà disperata e si sfogherà con Fikret, passando in rassegna la sua difficile vita e sostenendo che il destino starebbe cercando di darle dei messaggi, dato che questo è il terzo marito che seppellisce.

'Hai un cuore puro, sei forte', Fikret consola Zuleyha dopo il lutto

La signora Altun passerà in rassegna anche la sua turbolenta vita, ricordando le umili origini come sarta fino al poter conquistato a Cukurova, dove è diventata una delle donne più potenti della cittadina.

"Cukurova mi abbracciò forte come una signora", esclamerà Zuleyha che non potrà nascondere la sua devozione nei confronti dei cittadini che l'hanno sempre supportata e sostenuta.

"Perché hai un cuore puro. Sei così forte. Ecco perché sei stata una brava donna per Cukurova", esclamerà subito Fikret mettendo in evidenza le qualità positive della donna.

Zuleyha era scesa in campo in difesa delle donne lavoratrici di Cukurova

In effetti Zuleyha si è sempre battuta in difesa dei meno fortunati di Cukurova: nelle scorse puntate della quarta serie, ad esempio, quando venne a sapere che Colak pagava di meno le donne all'interno delle sue aziende, non perse occasione per scendere in campo in difesa dei loro diritti.

La donna istituì un fondo economico a sostegno di queste lavoratrici che solo grazie al suo aiuto trovarono il coraggio di ribellarsi allo strapotere di Colak, tanto da rassegnare le dimissioni mettendo in difficoltà l'uomo.

Un duro colpo per il perfido Colak che, amareggiato da quanto fosse accaduto per colpa di Zuleyha, non perse occasione per ricattarla, tanto da arrivare a minacciarla di morte in presenza di altri cittadini.