Le puntate della seconda stagione della soap opera Endless love porteranno a galla tutta la verità sulla morte di Ozan. Il giovane non l'ha fatta finita volontariamente, ma è stato Zeynep a ucciderlo: durante uno dei tanti flashback che racconteranno ciò che è successo quel giorno verrà fuori che Ozan, prima di morire, ha avuto una brutta discussione con la moglie, in cui l'ha accusata di essere una traditrice e di aver concepito il bambino che portava in grembo con Emir.

Nihan scopre che Emir e Zeynep si vedono ancora

Nihan capirà che Emir e Zeynep si sentono ancora, così pedinerà la ragazza.

Arriverà con un taxi in un posto isolato e poco dopo arriverà pure Emir. I due discuteranno animatamente perché Emir ha scoperto che Zeynep sta cercando di scoprire più dettagli in merito al rapporto che lui ha con Asu.

Questo perché Zeynep crede che Emir e Asu siano amanti, e non ha nessuna intenzione di perderlo a causa della sua "rivale". La lite verrà interrotta dall'arrivo di Nihan, che vorrà da entrambi della spiegazione. Emir, come sempre, se la caverà e dirà alla moglie che ha incontrato Zeynep perché vuole sapere ulteriori dettagli sul suicidio di Ozan, visto che lei è l'ultima ad averlo visto.

L'ultimo litigio tra Ozan e Zeynep

Zeynep andrà nel panico: Nihan sa parte di ciò che è successo quel giorno.

Così chiamerà Tarik perché ha bisogno di parlargli. Lui è l'unico a sapere ciò che Zeynep ha ucciso Ozan, ma dal loro confronto verranno a galla ulteriori dettagli su quell'omicidio grazie ad alcuni flashback.

Zeynep è andata in ospedale a trovare Ozan perché lui aveva appena scoperto che lei aveva una relazione con Emir. Vuole provare a tranquillizzarlo, ma quel giorno non ha trovato un Ozan sereno.

"Che cosa ci fai qui?", urla Ozan e Zeynep gli spiega che è lì solo perché vuole spiegargli come sono andate le cose. "Che cosa mi vuoi spiegare, sei solo una traditrice", ribatte Ozan.

Quando Zeynep ha ucciso Ozan

Ozan è veramente arrabbiato, così Zeynep decide di andarsene via, ma fuori dalla porta vede Tarik, presente in ospedale per compiere il piano messo su da Emir e riguardante il rapimento di Ozan.

Alla vista del fratello Zeynep rientra in camera e Ozan continua a dire a Zeynep che è una traditrice e altri aggettivi decisamente duri: "Vattene via, non ti credo più, è finita".

Zeynep non riesce a calmarlo, anche perché Ozan inizia a urlare: "Quel bambino che porti in grembo non è mio". Gli tappa la bocca, ma non serve, così si fa prendere da un attimo di pazzia fino a quando uccide Ozan soffocandolo con un cuscino e il tutto avviene davanti a Tarik appena entrato in camera.

Zeynep temerà che le cose per lei e il fratello possano mettersi male, perché anche lui è coinvolto nella vicenda. Infatti per evitare che la sorella venisse accusata di omicidio, aveva legato Ozan al soffitto facendo credere a tutti che Ozan si fosse tolto la vita.