Nunzio e Riccardo avranno un duro scontro nella puntata di Un posto al sole di mercoledì 15 maggio. Le anticipazioni spiegano che Crovi non sopporterà la scelta di Rossella che dichiarerà il suo amore a Nunzio e questo causerà inevitabilmente una brutta lite che sarà sedata da Ornella. Nel frattempo, le condizioni di salute di Diana miglioreranno e ci sarà una svolta nelle indagini di Eugenio grazie a un inaspettato collaboratore. Infine, Roberto e Ida continueranno a litigare e lei sarà sempre più decisa a far valere i suoi diritti affidandosi alla giustizia.

Un inaspettato collaboratore per le indagini di Eugenio

Ci saranno momenti di alta tensione tra Riccardo e Nunzio che dopo giorni di silenzio si affronteranno l'uno l'altro. In Crovi crescerà la rabbia dopo che Rossella dichiarerà il proprio amore a Nunzio, e la situazione degenererà. Riccardo avrà un duro scontro con il suo rivale e solo l'arrivo di Ornella riuscirà a sedare gli animi.

Nel frattempo, Diana inizierà a stare meglio e i medici decideranno di svegliarla dal coma farmacologico. Proseguiranno anche le indagini di Eugenio che sembreranno arrivare ad una svolta grazie a un collaboratore inaspettato. Lucia e Nicotera potranno fare luce sugli ultimi eventi che hanno coinvolto il quartiere del centro storico di Napoli e che vedono protagonista il boss Torrente.

I litigi tra Ida e Roberto non si placheranno

I nervi saranno tesi anche a casa Ferri, perché Roberto non riuscirà più a gestire Ida come desiderava. Dopo la partenza di Marina e Alice, Ferri ha provato a portare avanti la sua convivenza con Ida in modo pacifico, ma qualcosa romperà gli equilibri.

Roberto, infatti, continuerà a litigare con la madre di Tommaso e inizierà a spazientirsi, ignaro del fatto che Ida stia pensando di ricorrere alle vie legali.

Dopo l'ennesima discussione, la giovane madre prenderà una decisione molto importante sul futuro di suo figlio.

Per Roberto potrebbe arrivare presto il conto della giustizia

Come farà Roberto ad affrontare tutto da solo? Ferri ha giocato tutte le sue carte e non si è fermato di fronte a nulla pur di tenere Tommaso con sé. Roberto ha corrotto la famiglia Kovalenko e ha fatto sequestrare Ida per bloccarla in Polonia, ma non è bastato.

Alla fine, Ferri ha dovuto arrendersi scegliendo una via più morbida e riaccogliendo Ida in casa.

Dopo i primi giorni di apparente serenità, tuttavia, Ida ha iniziato a soffrire per il suo ruolo di baby sitter e per la sua esclusione da tutte le scelte che riguardavano suo figlio. Roberto ha ripreso la linea dura, imponendo a Ida le sue idee e rimproverandola duramente quando lei ha provato ad opporsi. Tutto, però, sta per cambiare perché Ida ha già contattato Niko per un parere legale. Se la donna denuncerà tutto, Roberto avrà le ore contate e difficilmente riuscirà a trovare una soluzione per evitare di pagare il suo conto con la giustizia.