Se non si sta già partendo tutti per le vacanze vere e proprie (crisi o non crisi, bene o male ce le si concede!) è sicuramente tempo di viaggi, magari anche soltanto per brevi fughe che permettano di assaporare l'estate e dare sfogo alla voglia di esplorare che porta con sé. Se si parte in aereo, è imprescindibile tenere a mente e rispettare pedissequamente le regole per il bagaglio a mano dei diversi vettori low cost, per forza di cose i più gettonati dal grande pubblico e con i quali la formula più utilizzata è proprio il viaggio con la sola cabin bag.

Partiamo dalla britannica EasyJet che, anche in seguito al frequente sovraccarico in cabina e al conseguente rallentamento nelle operazioni di imbarco, ha introdotto dallo scorso 2 luglio nuove regole per il bagaglio a mano "garantito": se volete avere la certezza di tenere il bagaglio con voi in cabina, questo non deve superare i 50 x 40 x 20 cm inclusi ruote e maniglie (ma senza limiti di peso).

E' ancora possibile trasportare la classica valigia a mano da 56 x 45 x 25 cm senza sovrapprezzi ma, in caso di voli particolarmente affollati, il bagaglio potrebbe essere sistemato in stiva, gratuitamente. L'unico possibile inconveniente, è l'attesa al nastro trasportatore una volta sbarcati.

Anche Airone, lo smart carrier del gruppo Alitalia, ha di recente introdotto modifiche nella policy per il bagaglio a mano, consentendo - per le prenotazioni effettuate dal 15 maggio 2013 in poi - di portare in cabina un solo bagaglio del peso di 8kg e non superiore a 55x35x25cm. Non è più consentito, quindi, trasportare tranquillamente anche borsette, valigette portadocumenti, custodie con laptop o tablet e quant'altro non sia incluso nell'unico bagaglio.

Al superamento del 150esimo passeggero imbarcato, inoltre, la compagnia si riserva la facoltà di imbarcare in stiva (a titolo gratuito) il bagaglio a mano, anche se di dimensioni consentite, per motivi di spazio a bordo.

I migliori video del giorno

C'è da dire, però, che, ad eccezione dei biglietti acquistati con la tariffa "Go", Airone include già sempre nel prezzo anche il trasporto di un bagaglio da stiva, ponendosi un po' a metà strada tra un vettore tradizionale e una compagnia low cost.

Nei suoi collegamenti tra Europa Occidentale e Orientale, Wizz Air consente da fine ottobre 2012 di trasportare gratuitamente un baglio a mano "piccolo", ossia di soli 42x32x25cm, invitando i passeggeri a viaggiare davvero (forse troppo!) leggeri per evitare "intasamenti" in cabina e ritardi nel decollo. Chi desidera portare con sé il regolare bagaglio a mano di 56x45x25cm (sul sito della compagnia è definito come bagalio "grande") può farlo pagando online, durante la prenotazione, una tariffa di 10 euro. Gli eventuali sacchetti con acquisti effettuati in aeroporto dopo i controlli di sicurezza sono, però, liberamente ammessi a bordo.

L'irlandese Ryanair e le spagnole Vueling e Volotea applicano policy sul bagaglio a mano simili tra loro che non hanno registrato variazioni di sorta negli ultimi tempi, consentendo di trasportare un bagaglio di non oltre 10 kg di peso e non superiore ai 55x40x20cm di dimensione.

Solo Vueling prevede un'eccezione: la tariffa Excellence – pensata per i viaggiatori più esigenti - offre maggiore flessibilità e capacità di carico, consentendo di portare con sé un bagaglio fino a 14 kg con spazio assicurato per sistemarlo in cabina.  

Piccole variazioni a parte, per tutti i vettori la regola da tenere a mente (evitando "questioni" e sovrattasse all'imbarco) è la stessa: a bordo è consentito un solo bagaglio a mano, ossia un solo collo, in cui bisogna inserire tutto!