L'estate 2013 verrà ricordata non solo per il suo controverso meteo, ma anche per essere, dopo tanti anni, molto meno caratterizzata dai weekend da bollino rosso lungo le strade, nonostante i recenti miglioramenti strutturali della rete autostradale (specie la Salerno-Reggio Calabria). Ma non potrà non essere ricordata, anche e soprattutto, per la crisi economica che ha colpito le famiglie, costrette inevitabilmente a "tagliare" sui costi "superflui".

Questa tendenza, paradossalmente, sembra aver favorito il trasporto pubblico e quello ferroviario in particolare. Infatti, come riportato sul sito "ttgitalia.com", il primo fine settimana di questo mese (sabato 3 e domenica 4) sarà per Trenitalia un weekend con un ampio flusso di passeggeri. Le previsioni si attestano intorno ai 650 mila passeggeri distribuiti sull'intera rete ferroviaria.

Naturalmente, le destinazioni preferite dai tanti vacanzieri sono quelle balneari: Calabria e Puglia su tutte, anche se sono molto numerose anche le prenotazioni verso le città d'arte. Venezia, Roma, Firenze, Verona, Napoli sono sempre attuali e garantiscono una visita affascinante in ogni periodo dell'anno. Pazienza se si dovrà sopportare un po' di caldo in più, si potrà trovare una città pronta a farsi scoprire ed ad affascinarvi anche grazie al poco traffico e alla inusuale tranquillità di questi giorni.

Il successo del trasporto ferroviario è da ricercarsi non solo nel caro benzina, ma anche in fortunate strategie commerciali. Tra le più apprezzate, l'offerta "Bimbi Gratis" e la promozione "Speciale 2x1" per chi viaggia di sabato, entrambe prorogate fino ad ottobre. #vacanze estive