Con l'intento di aprire nuove strade al turismo in Puglia, consapevoli che il rispetto per l'ambiente è oggi fondamentale per conciliare natura e uomo, è stato realizzato il primo Road Book "Ciclovia Adriatica in Puglia", in lingua italiana e inglese. Un progetto per un turismo innovativo ed originale, attento alla tutela del territorio, che sicuramente susciterà l'interesse degli amanti del cicloturismo nazionale e internazionale.

Realizzato dalla Regione Puglia con fondi europei (progetto CIELo), in collaborazione con la FIAB (Federazione italiana amici della bicicletta Onlus), il Road Book consente al ciclo-turista di avere una utile guida sulla percorribilità, nel tratto pugliese, dell'itinerario numero 6 della rete Bicitalia, denominata Ciclovia Adriatica.

Ben 1.000 Km di strade dal confine molisano al Capo di Santa Maria di Leuca. L'itinerario è raggiungibile dal turismo nazionale e internazionale grazie ai punti di snodo trasportistico rappresentati dalle città di Bari e Brindisi, che collegano l'itinerario nazionale con il percorso europeo Eurovelo n.5 "Ciclovia Romea-Francigena" e l'itinerario italiano n.10 di Bicitalia "Ciclovia dei Borboni" (Napoli-Bari).

Il Road Book è corredato di cartografia e testi essenziali che spiegano i vari tratti dell'itinerario ciclo turistico pugliese, dall'affascinante attrattiva paesaggistica e storica. Il ciclo percorso costeggia il mare del Tavoliere mosso dai monti del Gargano e della Daunia, attraversando i laghi di Lesina e Varano. L'itinerario continua per Manfredonia, Margherita di Savoia e Trinitapoli, dove è possibile visitare i misteriosi ipogei di natura astronomica.

I migliori video del giorno

Si entra nelle province di Barletta e Bari, dove la romanica cattedrale di S. Nicola di Bari mostra, al pellegrino in bici, tutto il suo fascino misterico religioso. Superati i 30Km di lungomare barese, ci accoglie Monopoli sul limite provinciale prima di entrare nella terra Brindisina. Percorrendo la via Appia Traiana, raggiungiamo Lecce che ci dà il benvenuto con la sua Otranto, i laghi Alimini e il punto d'arrivo del nostro percorso, Santa Maria di Leuca.

Dopo una bella descrizione di massima dei luoghi visitabili sul percorso e le varianti percorribili, il libro presenta i percorsi fondamentali divisi per provincia, con indicazioni schematiche, della tavola cartografica di riferimento, la lunghezza chilometrica del tratto, il punto di inizio e di fine, le strade da percorrere e il traffico presente, infine, la qualità della sede stradale. Il tutto corredato da un'ampia descrizione e suggerimenti di percorribilità. Le varianti al percorso principale sono ben evidenziate su sfondo verde che spezza il colore di base del road book. Al termine di ogni percorso fondamentale troverete le tavole cartografiche di riferimento.

Uno sforzo lavorativo durato un anno e ora messo a disposizione del turista a due ruote, il quale potrà trovare la guida in formato elettronico sul sito internet ufficiale di Bicitalia.