Buone notizie per tutti i cittadini milanesi che ogni giorno sono costretti a spostarsi con i mezzi pubblici per raggiungere le proprie sedi lavorative, oppure le sedi universitarie. Lo sciopero che avrebbe dovuto interessare l'intera regione Lombardia, nella giornata di venerdì 15 novembre 2013, è stato revocato.

Venerdì 15 novembre 2013, quindi, lo #sciopero generale non interesserà la Lombardia, bensì altre regioni italiane, tra cui il Piemonte, la Campania, il Veneto, l'Emilia Romagna e la Sicilia.

A Milano, inizialmente, era stato previsto uno sciopero di 4 ore, dalle 18 alle 22. Tuttavia, in queste ore è stato deciso di revocare lo sciopero dei lavoratori, in quanto venerdì sera si giocherà la partita della Nazionale italiana di calcio, impegnata in una sfida amichevole contro la Germania allo Stadio Meazza di Milano.

Quindi, per evitare possibili disagi, è stato deciso di abolire lo sciopero.

Tuttavia, il disagio a Milano e in Lombardia persisterà nelle prime ore della giornata, visto che le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL e UILTrasporti della Lombardia hanno fatto sapere che comunque aderiranno allo sciopero generale che si svolgerà dalle 10 alle 14. Durante queste quattro ore non saranno garantiti i servizi.

La situazione dovrebbe poi, tornare alla norma a partire dalle 14.30 fino a tarda serata, ma non è escluso che ci possano essere dei cambiamenti e delle ripercussioni negative sul servizio trasporti anche nelle ore successive.

Venerdì mattina a Milano si svolgerà anche un corteo di lavoratori, al quale prenderà parte anche il leader della Cgil, Susanna Camusso.