Lo sciopero dei trasporti del 16 dicembre è stato confermato. Il trasporto pubblico locale, ovvero treni, bus e metrò si fermeranno per 4 ore.

Ad annunciare unitariamente lo sciopero dei trasporti del 16 dicembre sono stati Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa. Le organizzazioni sindacali di categoria, ieri hanno avuto un incontro con il Ministrero dei trasporti e hanno dichiarato che l'esito dell'incontro è stato insoddisfacente e 'assolutamente inadeguato'. Il fine era cercare di sbloccare la trattativa contrattuale da qui la scelta dello sciopero.

Sciopero dei trasporti del 16 dicembre: ecco le motivazioni

Per le organizzazioni sindacali è necessario che i negoziati contrattuali riprendano nell'ambito di un nuovo contratto della mobilità da realizzarsi in tempi rapidi.

Filt, Fit, Uilt, Ugl FA e Faisa hanno sottolineato che dopo l'incontro di ieri presso il Ministero dei Trasporti, devono essere attentamente valutati, il sistema di finanziamento e di regolazione del settore, che potrebbero a breve sfociare in provvedimenti legislativi.

Lo sciopero dei trasporti del 16 dicembre: le modalità saranno territorialmente diverse

Lo sciopero dei trasporti del 16 dicembre è solo l'ennesima manifestazione che esprime il malcontento dei lavoratori del settore, che va a creare disagio soprattutto ai pendolari. Le modalità della protesta dei lavoratori del settore dei trasporti del 16 dicembre, saranno differenti a tra le diverse regioni e province, maggiori informazioni potranno essere fornite a livello locale. #sciopero generale