Bus, tram, metropolitane e treni locali fermi per quattro ore il 16 dicembre del 2013. Questo dopo che con una nota congiunta in data odierna Filt Cgil, Uiltrasporti, Faisa, Fit Cisl ed Ugl Autoferrotranvieri hanno confermato lo sciopero nazionale del Tpl, il trasporto pubblico locale, citando la trattativa sul contratto di lavoro che non si è ancora sbloccata.



Nella giornata di ieri, infatti, presso il Ministero del lavoro c'è stato un incontro che le Organizzazioni sindacali hanno definito come assolutamente inadeguato ai fini dello sblocco di una trattativa che invece Filt Cgil, Uiltrasporti, Faisa, Fit Cisl ed Ugl Autoferrotranvieri, per il nuovo Ccnl della Mobilità, chiedono che si risolva in tempi rapidi.





Sembra invece essere rientrato, salvo clamorosi sviluppi, lo sciopero dei Tir dal 9 al 13 dicembre del 2013. Questo dopo che, a seguito di un incontro con il ministro Maurizio Lupi, le principali sigle dell'autotrasporto hanno concordato la revoca del fermo.



In particolare Unatras - Unione Nazionale Imprese di Traporto ed Anita - Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici, sottoporranno ai propri organi la proposta di revoca del fermo a fronte comunque di un monitoraggio e di una valutazione dell'attuazione degli impegni, che sono stati presi dal #Governo italiano, entro la fine del prossimo mese di gennaio del 2014. Uno dei punti chiave, che ha fatto fare dietrofront alle sigle dell'autotrasporto sul fermo, è stato il ripristino da parte del Governo delle risorse per i rimborsi sulle accise.

I migliori video del giorno

#sciopero generale