Avete mai immaginato un viaggio sotto terra? Il titolo di un noto film “Viaggio al centro della terra” ricorda luoghi nefasti abitati da strane e pericolose creature. Nulla di più falso. Nonostante non siano la nostra prima opzione per organizzare una gita, le grotte sono spettacolari paesaggi ideati e creati dalla natura che vale la pena di visitare. Grazie al Touring Club possiamo oggi stilare una classifica delle 10 grotte più belle d’Italia, tutte usufruibili per un tour turistico che non mancherà certamente di sorprendervi.

Frabosa Soprana - Toirana - Gromo

Frabosa Piemonte (CN). Aperta al pubblico nel 1874, il percorso al suo interno si sviluppa per circa 3 km tra andata e ritorno.

Tante le varietà di di stalattiti e stalagmiti al suo interno, curiosa la Sala nel Tempio nella quale è esposto un orso preistorico.

Toirana Liguria (SV). Aperta dal 1953 è ricca di numerose caverne, se ne contano oltre 150. La sua peculiarità risiede nella sala Pantheon, dove interna alla Grotta Inferiore di S. Lucia fa mostra di se una imponente stalagmite ricoperta di cristalli di aragonite. Uno spettacolo unico al mondo.

Gromo Lombardia (BG). Grotta carsica della Val Seriana circondata da miniere oggi inutilizzate, è tra le più impegnative da visitare. Offre infatti, per i più esperti, percorsi esplorativi di circa 6 ore.

Sgonico - Gallicano - Genga

Sgonico Friuli (TS). Detta anche Grotta del Gigante, vanta l’invidiabile primato di essere la cavità turistica più grande al mondo. Due caratteristiche la contraddistinguono: l’essere formata da un unico ampio salone alto circa 100 mt e l’imponente scalinata di 360 gradini.

I migliori video del giorno

Gallicano Toscana (LU). Siamo nelle Alpi Apuane, dove la Grotta del Vento vanta numerosi percorsi, alcuni fuori dai consueti itinerari turistici che consentono di carpire le ulteriori bellezze del posto. Al suo interno dimora un pozzo profondo circa 90 mt che può essere risalito dal basso verso l’alto.

Genga Marche (AN). Le Grotte di Frasassi sono probabilmente le più conosciute, turisticamente parlando. Copioso è il numero di gallerie, suggestivi laghetti sotterranei e stalattiti calcaree che si incontrano negli oltre 13 km di percorsi. Un dato impressiona su tutti: nella sua cavità, alta 200 mt, potrebbe comodamente starci il Duomo di Milano.

Pastena - Pertosa - Castellana 

Pastena Lazio (FR). I percorsi allestiti al suo interno permettono di visitare 10 sale adornate, è il caso di dire, da laghetti, cascate, stalattiti e stalagmiti. Da citare il suggestivo Lago Blu alimentato da una piccola cascata sotterranea.

Pertosa Campania (SA). Sita nel Parco Nazionale del Cilento, è attraversata dal fiume Negro.

Singolare la prima parte del tragitto percorribile in barca, caratteristica che la rende unica grazie agli scenari fiabeschi attraversati.

Castellana Grotte Puglia (BA). Al suo interno è visitabile l’ultima delle caverne scoperte, la Grotta Bianca, così definita per la ricchezza di alabastro contenuto che la rende la più splendente al mondo.

Fluminimaggiore

Fluminimaggiore Sardegna (CI). Terminiamo con La Grotta di Su Mannau nata 15 milioni di anni fa. Il suo ingresso è stato un tempio ipogeo nuragico, nella cui sala Archeologica si possono ancora ammirare le lucerne votive usate per l’adorazione dell’acqua.