E’ capitato a tutti di prendere un treno che arriva in ritardo a destinazione e chiedersi come fare per avere il rimborso del biglietto, sempre che il ritardo sia tale da contemplarlo.

Con l’avvento della compagnia Ntv, Nuovo Trasporto Viaggiatori, concessionaria per l’Alta Velocità dei servizi forniti col treno Italo, si vedono i primi risultati della concorrenza anche sul piano della chiarezza e della rapidità dei rimborsi. Trenitalia ha, infatti, apportato delle modifiche al regolamento sui rimborsi che, oltre ad accorciare notevolmente i tempi, consente la richiesta, per chi viaggia sulle Frecce, di rimborsi parziali del titolo di viaggio per ritardi a partire dai 30 minuti, mentre in precedenza il diritto al rimborso scattava solo in caso di ritardo minimo di 60 minuti.

Vediamo nel dettaglio le procedure di rimborso del biglietto previsto dalle principali compagnie italiane, Trenitalia e Ntv, in caso di ritardo.

Trenitalia: quando spetta e come richiedere il rimborso del biglietto

Per chi viaggia sulle Frecce (Frecciarossa, Frecciargento e Frecciabianca), è possibile chiedere, in caso di ritardo, il rimborso parziale del biglietto nei seguenti casi:

  • ritardo da 30 a 59 minuti: rimborso del 25% del costo del biglietto attraverso l’emissione di un bonus di pari valore da utilizzare per l’acquisto di un altro biglietto;
  • ritardo da 60 a 119 minuti: rimborso del 25% del costo del biglietto che può essere riscosso, a scelta, con un bonus, in contanti o riaccredito sulla carta utilizzata per il pagamento;
  • ritardo pari o superiore ai 120 minuti: rimborso pari al 50% del costo del biglietto con modalità bonus, o contanti o accredito.

Il rimborso può essere richiesto già dopo 24 ore dalla fine del viaggio in qualsiasi biglietteria, all’agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto compilando il modulo disponibile in biglietteria o sul sito Trenitalia.

I migliori video del giorno

In caso di acquisto con carta di credito, bisognerà rivolgersi al numero verde 892021.

Il rimborso del biglietto in caso di ritardo può essere richiesto anche dai viaggiatori dei treni regionali.

Ntv, Italo: quando spetta e come richiedere il rimborso del biglietto

Per quanto riguarda i viaggiatori di Italo, i treni Alta Velocità gestiti da Ntv, i rimborsi riconosciuti in caso di ritardo sono i seguenti:

  • ritardo da 60 a 119 minuti: rimborso del 25% del costo del titolo;
  • ritardo pari o superiore a 120 minuti: rimborso pari al 50% del costo del titolo.

Per quanto riguarda le modalità per la richiesta del rimborso, il passeggero riceverà una mail non un codice da utilizzare per l’acquisto di un altro biglietto o per la monetizzazione dello stesso presso un qualsiasi punto Casa Italo senza bisogno di fare alcuna richiesta. Per questo motivo, si consiglia di fornire sempre un indirizzo mail quando si acquista un biglietto Italo.